Dybala Inter, tre motivi per cui la Joya continua ad intrigare Marotta

di Simone Salines, pubblicato il: 17/04/2022

L'Inter non perde di vista Paulo Dybala.

L'attaccante argentino, in scadenza di contratto con la Juventus e che dal primo luglio potrà essere tesserato da un altro club a costo zero, tenta parecchio l'Amministratore Delegato dell'Area Sport nerazzurra, Giuseppe Marotta. Nell'approfondimento oggi andremo ad analizzare i tre motivi per cui la Joya sarebbe in cima alla lista della spesa del club di Via della Liberazione. Il primo è legato all'esperienza maturata dal classe 1993 nonostante la carta di identità non troppo “avanzata”. Dybala è arrivato in Italia nel 2012 al Palermo, dove ha conquistato 89 presenze e 21 gol nel triennio che va dal 2012 al 2015. Successivamente è passato alla Juventus in un'operazione da 40 milioni di euro; qui ha fatto l'exploit definitivo che in 204 apparizioni lo ha visto andare in gol (fino ad ora) ben 80 volte. Insomma, un bottino di tutto rispetto per uno che il campionato italiano lo conosce molto bene. 

Il secondo motivo fa riferimento proprio all'esperienza in bianconero, dove ha già conosciuto Marotta (all'epoca Direttore Generale del club torinese) e con il quale ha costruito un ottimo rapporto di stima e rispetto reciproco. Tale considerazione, potrebbe facilitare le negoziazioni con l'entourage dell'ex Palermo e che potrebbe dunque avvicinarlo alla terza esperienza italiana.

L'ultimo motivo, ovviamente, fa riferimento alla possibilità di ingaggiarlo senza sborsare denaro per il cartellino. Da ormai qualche anno l'Inter pesca dal mercato degli svincolati (vedi Stefan De Vrij nel 2017 e Hakan Calhanoglu la scorsa estate) e la possibilità di accaparrarsi un calciatore del calibro di Dybala pagando solo stipendio e commissioni agli agenti, intriga e non poco.


Dalla stessa categoria

Le prossime partite

La classifica

Condividi su