Inter, Sensi resta? Tutt’altro che scontato. Spunta una promessa

di Davide Giangaspero

Inter e Sensi: riflessioni ancora in corso.

Il Corriere dello Sport, oggi 22 gennaio, non esclude nulla. Sembrava ritornata in decisa corsia nerazzurra la parabola del duttile centrocampista, match-winner nella gara di metà settimana in Coppa Italia contro l'Empoli. Proprio un suo gol, in pieni tempi supplementari, ha permesso infatti all'Inter di centrare la qualificazione alla fase successiva della competizione, dove la squadra di Inzaghi affronterà adesso la Roma dell'ex José Mourinho.

Sensi resta? Possibile, ma non certo. Per il quotidiano romano infatti Sensi vorrebbe giocare con continuità. La fonte rivela come al calciatore fosse stata fatta una promessa: chiudere la stagione in un altro club, e aver la possibilità di rilanciarsi giocando da titolare. Una soluzione gradita da Sensi che – per il giornale – continuerebbe a preferire questa ipotesi, anche dopo aver parlato con il neo tecnico della Sampdoria, Marco Giampaolo. La partita dunque sarebbe ancora aperta, e attende ora valutazioni definitive fra le parti.

D'altro canto ci sono le esigenze nerazzurre che, perso Correa (qui l'esito delle visite alle quali è stato sottoposto l'attaccante argentino), potrebbe fare a meno di Barella nel doppio match col Liverpool (si attende il verdetto, in caso di due turni di stop, Barella salterebbe completamente gli ottavi di finale di Champions). Ecco perché Stefano Sensi, non dovesse arrivare qualcun altro nel reparto, è ora pedina fondamentale nelle rotazioni (qui il ritratto del centrocampista). O rimane Sensi, insomma, oppure come spiega il quotidiano l'Inter dovrà individuare un rinforzo in questi ultimi giorni di calciomercato. Una situazione che può infiammare la seconda parte del mese di gennaio.


Dalla stessa categoria

Le prossime partite

La classifica

Condividi su