(Corsera) Perisic, destino già  scritto: sarà  addio. Due i possibili futuri

di Candido Baldini

Perisic ieri è stato il protagonista assoluto del match che ha portato l'Inter a vincere la Coppa Italia.

Il croato ha siglato la doppietta che ha affossato Massimiliano Allegri e i suoi (entrambe le reti nei tempi supplementari). Dall'euforia si è passati però al baratro delle dichiarazioni post gara, dove l'esterno ha espresso il suo malumore nei confronti della società per il fatto che il suo rinnovo non sia stato gestito come una priorità. “Il centrocampista croato, in scadenza a fine stagione e una trattativa mai iniziata per davvero, mette il parola fine alla sua avventura nerazzurra dopo cinque stagioni. Una chiusura netta che non lascia spazio a ripensamenti. Perisic, 33 anni, di gran lunga il migliore della stagione, il prossimo anno non ci sarà”. Nessun dubbio quindi per il Corriere della Sera, che ritiene che ormai il futuro del giocatore sia già scritto e che non ci siano speranze per una permanenza. 

Chiara, secondo il quotidiano, la scelta della società, che trapela da diversi indizi. Nicolò Barella, Marcelo Brozovic e Lautaro Martinez hanno rinnovato, mentre la trattativa per Perisic non è mai davvero decollata. Troppa la distanza tra la richiesta (circa 6 milioni di euro) e l'offerta (ferma a 4).  A ciò si aggiunge la scelta fatta a gennaio, ossia quella di acquistare Robin Gosens dall'Atalanta. Ora non resterebbe altro che capire, secondo il Corsera, quale sarà il futuro del giocatore. Le strade sarebbero sostanzialmente due: o tentare l'avventura in Premier League, oppure fare il ritorno in Germania, per chiudere la carriera in Bundesliga. 


Dalla stessa categoria

Le prossime partite

La classifica

Condividi su