(CdS) Inter, rebus Eriksen. Ecco la soluzione tattica per il danese

di Giovanni Benvenuto

Christian Eriksen sembrerebbe essere diventato un rompicapo in casa Inter: il danese, arrivato durante la sessione invernale di mercato, adesso sarebbe un problema per Conte. Il tecnico salentino starebbe studiando diverse soluzione per far adattare l'ex Tottenham nel mosaico tattico nerazzurro. No al cambio modulo, possibile invece lo stesso schieramento con più libertà di movimento per garantire al giocatore dinamicità e imprevedibilità in fase di costruzione.

Il 3-5-2 non si tocca, anche se l'Inter diverse volte l'ha provato in un altro modulo. Un caso? Quello contro il Ludogorets. I nerazzurri erano partiti inizialmente con 3-4-1-2 con Eriksen trequartista alle spalle delle due punte, che si trasformava in un 4-4-2 in fase di non possesso. Adesso la decisione sembrerebbe essere stata già presa, con Conte che rimane fedele alla sua filosofia e con il calciatore che adesso dovrà dimostrare il suo vero valore. Più spazio per lui, ma non ci saranno stravolgimenti nonostante le prove negative in campionato.

Ecco quindi che ora diventa cruciale la prossima prestazione del giocatore: Conte sarebbe pronto a lanciarlo dal primo minuto. Non sarebbe previsto alcun cambiamento, con il pezzo pregiato arrivato nell'ultima finestra di trasferimenti più libero di impostare l'azione, inserirsi e concludere forse a rete. Bocciatura definitiva al momento rimandata, si proverà a valorizzare al meglio un jolly in attacco. Il club targato Suning non ha alcuna intenzione di non investire sull'ex playmaker degli Spurs, per questo motivo fiducia rinnovata. Servirà però da parte di Eriksen una prova eccellente per scacciare le critiche e per prendersi finalmente un ruolo di prima fascia nell'undici iniziale. Il match col Getafe, secondo il Corriere dello Sportrappresenterebbe la nuova opportunità.


Dalla stessa categoria

Le prossime partite

La classifica

Condividi su