Inter-Verona, Perisic suona la carica e avverte Milan e Napoli

di Domenico Lamanna, pubblicato il: 09/04/2022

Inter-Verona ha mandato un chiaro segnale: i nerazzurri ci sono.

La partita dei nerazzurri vista oggi contro il Verona ha ridato certezze a Simone Inzaghi. Il tecnico dopo una bella prestazione dei suoi non può che essere contento, soprattutto visto il risultato finale (qui le nostre pagelle). Uno dei migliori in campo è stato sicuramente Ivan Perisic. Il croato ex Bayern Monaco è stato intervistato al termine dei 90 minuti da DAZN, alla domanda sul “ritorno dell'Inter” ha risposto così: “Si, siamo tornati. A febbraio e marzo non abbiamo fatto bene, i risultati non sono stati positivi, ma non è ancora finita e dobbiamo continuare così come oggi”. Insomma, un Perisic con le idee chiare e soprattutto senza paura, nonostante un futuro ancora incerto a Milano.

Proprio sulla sua fede interista è stato chiaro: “Non mi piace parlare del passato, bisogna guardare in avanti e continuare cosi. Con il pubblico è più facile, siamo stati senza di loro quasi 2 anni e ora sarà più facile fino all'ultima partita”. Insomma, nessun rimpianto per Perisic e nessuna paura delle concorrenti nella lotta verso lo Scudetto. “L'anno scorso abbiamo vinto noi, quest'anno abbiamo fatto bene fino a febbraio e dobbiamo continuare cosi. Ci sono tante squadre per lo scudetto, ma se lottiamo, corriamo e giochiamo come oggi non ho paura”. 

Insomma, un Perisic sicuro e sorridente. All'ultima domanda, sul suo ruolo é stato chiaro:  “In carriera ho giocato ovunque, non mi importa dove devo giocare, l'importante è correre lottare e vincere”. 


Dalla stessa categoria

Le prossime partite

La classifica

Condividi su