Inter, senti Pioli: “Non solo bravi. Possiamo essere i migliori”

di Simone Salines

Per la corsa alla seconda stella l'Inter ha un ostacolo non indifferente: Stefano Pioli.

L'allenatore rossonero, con trascorsi anche da allenatore nerazzurro con risultati non proprio eccellenti, con il suo Milan sta mettendo i bastoni tra le ruote del club di Via della Liberazione in maniera piuttosto efficace. E' vero, in questo momento l'Inter ha effettuato un controsorpasso che può diventare pericoloso ma al contempo il Milan vanta dalla sua parte il fatto di dover disputare una gara in più: quella in programma domani sera allo Stadio Bentegodi contro l'Hellas Verona. In casa rossonera l'entusiasmo di tornare a lottare per il vertice della classifica è quasi palpabile, e a darne prova è stato lo stesso Pioli durante la consueta conferenza stampa di vigilia. 

Ai microfoni dei giornalisti presenti infatti, l'allenatore del Milan ha detto che è arrivato di dimostrare che i suoi ragazzi non sono solo bravi, ma che possono essere i migliori. Il tutto, affermando con consapevolezza che il Verona farà di tutto per vincere la partita ma che l'intenzione è la medesima da ambo le parti. Insomma, nella Milano rossonera tornare ad alzare al cielo un trofeo è un sogno e il gruppo squadra sta facendo di tutto per realizzarlo.

Successivamente Pioli ha parlato anche di Zlatan Ibrahimovic, molto spesso ai box durante l'arco della stagione ma che adesso, a prescindere dal fatto che in cima alle gerarchie ci sia Olivier Giroud, vede lo svedese pronto a dare il proprio contributo in questo rush finale. L'Inter dunque è avvisata: per la lotta al titolo sarà un testa a testa fino alla fine.


Dalla stessa categoria

Le prossime partite

La classifica

Condividi su