Inter, Inzaghi rallenta ancora ma non ha paura. Occhio alla chiosa finale

di Vieri Ragazzini, pubblicato il: 19/03/2022

Inter, Mister Inzaghi nel post gara ai microfoni di DAZN è visibilmente deluso soprattutto per un primo tempo sotto ritmo, non giocato dalla sua squadra.

Inzaghi parla di primo tempo chiaramente insufficiente con una squadra come l'Inter che deve fare di più e deve fare meglio. Il tecnico poi parla di un secondo tempo approcciato nella maniera giusta.

Il fatto di avere ottenuto 7 punti in 7 partite in campionato comincia inevitabilmente a pesare a detta del Mister e può minare la tranquillità e la serenità della squadra.

Il tecnico analizza la gara di stasera e non si dà per vinto nella corsa al titolo “perché nove partite sono tante ma bisogna fare di più perché il campionato italiano è impegnativo, la Fiorentina è venuta qui e ha fatto un'ottima partita e un ottimo primo tempo. Penso che il primo tempo hanno fatto meglio loro, il secondo noi”.

Il pareggio chiaramente non soddisfa il tecnico che ribadisce che bisogna fare di più. Lo meritano prima di tutto i tifosi a detta del tecnico.

In ultima analisi, Inzaghi rispondendo ad una domanda su un eventuale paura rispetto ad un possibile contraccolpo psicologico della squadra dopo i 7 punti in 7 gare rassicura: “No, paura assolutamente no, è normale che la squadra sente più responsabilità (…)ma dobbiamo cercare di rimanere tranquilli e lavorare di più perché in questo momento ci stanno mancando i risultati”.

Chiosa finale sulla sfida decisiva contro la Juve alla ripresa del campionato dopo la sosta: “Sappiamo che è un grandissimo avversario, l'abbiamo già affrontata due volte in stagione. La prepareremo al meglio in questi 15 giorni”.


Dalla stessa categoria

Le prossime partite

La classifica

Condividi su