Inter, dall’arrivo a Milano fino allo spogliatoio: Gosens si confessa

di Gianfranco Rotondo

Inter, Robin Gosens parla della sua nuova esperienza in nerazzurro.

L'esterno tedesco è stato il grande investimento del mercato di gennaio in casa interista ed anche colui che ha chiuso definitivamente la partita di Coppa Italia di mercoledì contro il Milan con il terzo gol. Proprio l'esperienza a Milano lo sta entusiasmando e proprio di questo, il giocatore, ha parlato al quotidiano 11 Freunde, sostenendo che dal suo arrivo ha dovuto ricominciato tutto da zero e che tutto quello che aveva lavorato all'Atalanta non contava più nulla e questo vale anche per chi è stato pagato molto più di lui per meritarsi il posto.

All'Atalanta, ha ammesso Gosens, era tra i più anziani e poteva fare qualsiasi cosa, ma adesso, con dei nuovi compagni e in una nuova squadra, è tutto diverso e viene continuamente tenuto d'occhio. E' una fase interessante perchè quando non ci si conosce c'è distanza tra le parti. Il giocatore ha anche detto che vorrebbe vedere subito i risultati su chi vuole essere, ma talvolta deve trattenersi visto che ci vuole tempo, ma più c'è il contatto con i compagni di squadra e più la distanza è minore.

Insomma, Gosens si sta dimostrando essere oltre ad un grande uomo anche un grandissimo professionista, entrato in punta di piedi, ma ambizioso per mettersi in mostra e per fare in modo di aiutare la propria squadra. Adesso, c'è la partita contro la Roma e Gosens potrebbe giocare dall'inizio o come subentrato dalla panchina. Di sicuro, l'ingresso al derby ha fatto aumentare l'autostima in lui e Inzaghi lo ha notato. Proprio per questo il tedesco sarà una carta importante per il prosieguo della stagione, ma anche per i prossimi anni.


Dalla stessa categoria

Le prossime partite

La classifica

Condividi su