Inter, parla Marotta: le parole sull’eliminazione in Coppa Italia. E su rinnovi, infortunio Laurtaro e Buchanan…

di Gianfranco Rotondo, pubblicato il: 23/12/2023

Inter, Marotta parla prima del match. Una sfida importantissima quella che tra qualche istante andrà in scena allo stadio San Siro. La squadra nerazzurra, affronterà una delle sorprese di questo campionato come il Lecce. La squadra pugliese, è allenata da Roberto D’Aversa che, nelle sue esperienze da allenatore, ha sempre creato più di qualche grattacapo alla squadra nerazzurra.

Intanto, prima della partita, l’amministratore delegato nerazzurro, Beppe Marotta, ha parlato della partita, ma anche di tanti altri temi inerenti al mondo nerazzurro. Ecco le parole di Marotta. 

Sull’eliminazione in Coppa Italia: “La serata di Coppa Italia è un episodio, certamente c’è amarezza. Tornando al campionato, per noi conta sì fare punti, ma conta maggiormente dare delle prestazioni positive. Il grande problema che in questo momento abbiamo noi, come tante altre società, sono gli infortuni: il calendario è molto compresso, le difficoltà sono più gestionali che di avversari”.

Sui rinnovi: “Siamo molto orgogliosi perchè tanti giocatori vogliono prolungare il loro rapporto con noi. Non dovremmo avere grossi problemi e dovremmo riuscire a chiudere i rinnovi senza particolari ansie. L’interesse per Buchanan? Noi stiamo cercando di puntellare la rosa in quel ruolo perchè abbiamo un buco lasciato da Cuadrado. Stiamo facendo tutte le valutazioni insieme ad Ausilio e Baccin. Vedremo cosa offrirà il mercato, perchè l’Inter non deve lasciare nulla di intentato. E’ giusto così”.

Su Lautaro: “E’ un grande capitano, ma sarebbe riduttivo parlare di un’Inter che dipenda solamente da un solo giocatore. La mancanza di Lautaro certamente si sentirà, ma questo dovrà servire per dare una motivazione alla squadra ancora più forte”.

Sul mercato: “Sono ottimista, credo che troveremo la soluzione migliore per sostituire Cuadrado. Ma bisogna tenere conto anche del fattore della sostenibilità. Noi non possiamo affrontare grandi spese, soprattutto in un mercato come quello di gennaio. Faremo quello che possiamo e lo faremo per risolvere i problemi. Il nome? Ermetismo, ermetismo (ride, ndr)”.


Dalla stessa categoria

Le prossime partite

La classifica

Condividi su