Inter, nuovo tour de force: Inzaghi ha individuato 3 le pedine fondamentali

di Candido Baldini, pubblicato il: 14/04/2022

Inter, quello che si trova all'orizzonte per i nerazzurri è un autentico tour de force. 

Niente a che vedere con quanto visto nei primi mesi del 2022, quando Simone Inzaghi si è trovato ad affrontare un big match dietro l'altro, ma il fatto di dover giocare 5 gare in 17 giorni non è certo da sottovalutare. Spezia, Milan, Roma, Bologna, Udinese, con cadenza (più o meno) di un match ogni 3 giorni. Un ultimo scoglio prima della fine del campionato. Ed in questo finale l'Inter vuole essere protagonista, visto che è tornata ad essere padrona del proprio destino. E proprio a questo proposito la Gazzetta dello Sport ha spiegato quali sarebbero le tre pedine che il tecnico avrebbe individuato come fondamentali per questa cavalcata.

Per un periodo l'attacco è stato sterile, ma la difesa di contro è tornata ad essere impenetrabile (tanto da diventare per la prima volta in stagione la migliore della serie A). Questo risultato è arrivato anche grazie al ritorno di Stefan De Vrij, che pur non avendo vissuto la migliore stagione della sua carriera sta comunque dando un contributo fondamentale alla squadra, e per questa ragione Inzaghi dovrà dosarne bene le energie. Calhanoglu è stato invece uno degli uomini chiave sia in fase di costruzione che di finalizzazione. L'allenatore nerazzurro gli ha cucito addosso il ruolo che alla Lazio era di Luis Alberto, e la risposta è stata chiara: 7 gol e 8 assist. Quando il turco gioca con Brozovic il gioco della squadra decolla. Infine Inzaghi si aspetta molto da Lautaro. In un momento in cui Dzeko e Correa stanno dando risposte importanti l'argentino è chiamato a dare un segnale di orgoglio, per essere in questa fase chiave della stagione il giocatore decisivo che tutti si aspettano. 


Le prossime partite

La classifica

Condividi su