(TS) Inter, Dybala garanzia di competitività . Marotta sicuro di avere il suo sì

di Michele Brambilla

Il matrimonio tra l'Inter e Paulo Dybala s'ha da fare. 

Secondo tuttosport.com, i nerazzurri ed in particolare il loro presidente Steven Zhang vedrebbero l'ingaggio di un top player come l'attuale numero 10 degli acerrimi rivali della Juventus come un modo di continuare a garantire competitività sul campo ai tifosi. La fonte infatti riporta di come, da direttive di Suning, anche quest'estate dovrà essere chiusa con un saldo a bilancio tra cessioni ed acquisti in attivo di 60 milioni, con un parallelo taglio del monte ingaggi pari a circa il 15% del totale, equivalente a una ventina di milioni di euro. 

Così, la parola d'ordine in casa Inter è ancora sostenibilità, con la consapevolezza, però che la squadra dovrà rimanere competitiva sul campo. A Simone Inzaghi verranno richiesti gli stessi obiettivi di questa stagione, vale a dire un piazzamento valevole per un posto in Champions League nell'annata successiva, e il superamento dei gironi con conseguente passaggio agli ottavi nella stessa competizione. 

In quest'ottica sarà importante l'esito dei discorsi sui rinnovi di giocatori come Perisic Skriniar. Parallelamente, attenzione alle potenziali cessioni di big della rosa, a partire da Stefan De Vrij, passando per Denzel Dumfries (l'uomo con più richieste al momento, per lui si sono fatte avanti Bayern Monaco Manchester United) e soprattutto Lautaro Martinez. In caso di cessione dell'argentino, infatti, l'acquisto di Dybala acquisirebbe un peso specifico notevole, con una staffetta tra connazionali che dovrà mantenere alto il livello di rendimento del miglior attacco di questo campionato. 

Insomma, in casa Inter si guarda alla sostenibilità, senza dimenticare il campo e i risultati sportivi. Il presidente Zhang è consapevole dell'importanza di questo aspetto e l'ingaggio di Dybala andrebbe proprio in questa direzione.


Dalla stessa categoria

Le prossime partite

La classifica

Condividi su