Inter-Venezia, si aggrava la situazione dei Lagunari: le ultime

di Riccardo Antonio Ficarra

Inter-Venezia non s’ha da fare. O almeno non questo sabato.

L’epidemia non concede tregua al nostro paese, e il calcio non viene meno ai problemi che essa continua a provocare. La Lega ha provato a porre rimedio varando il nuovo protocollo Covid solo due giorni fa, ma il focolaio scoppiato all’interno del gruppo squadra del Venezia Calcio mette a serio rischio lo svolgimento del match previsto per sabato alle 18, dove al Meazza di Milano dovrebbe andare in scena Inter-Venezia, valevole per la 23esima giornata del massimo campionato italiano.

È stato il Venezia stesso, con una nota sul proprio sito ufficiale, a dare la notizia della nuova positività riscontrata oggi, comunicando che “informate le autorità sanitarie competenti, il tesserato è stato posto in isolamento secondo le attuali normative e seguirà le procedure previste dal protocollo sanitario”. Il numero dei positivi sale dunque a 15, anche se non si conosce ancora l’identità e il ruolo del nuovo membro positivo. Quel che è certo è che sono almeno 8 i giocatori e 6 i membri dello staff.

Da protocollo la situazione era già al limite, perché ricordiamo che un altro positivo farebbe raggiungere la quota del 35%, quella sopra la quale scatta in automatico la facoltà dell'ASL di intervenire per rinviare l’incontro.

Resta da capire se questo nuovo caso porterà al superamento della fatidica soglia, e nel caso attendere il nuovo giro di tamponi che verrà effettuato sabato. Il tempo stringe, ma la situazione allarmante venutasi a creare sembra indirizzata verso un ormai probabile rinvio del match, con le difficoltà del caso dovute anche ad un calendario fitto di impegni per la formazione nerazzurra.


Dalla stessa categoria

Le prossime partite

La classifica

Condividi su