Inter pronta allo sprint. Si lotta in quattro: sarà  scudetto al fotofinish

di Diego De Cicco, pubblicato il: 11/04/2022

Inter, è partito lo sprint a quattro per lo scudetto che probabilmente si assegnerà solo all'ultimo respiro.

Dopo che il weekend calcistico appena trascorso ha riaperto tutti gli scenari per la lotta al titolo, la Serie A vivrà le ultime giornate ad altissima tensione. Gazzetta.it ha fatto il punto della situazione delle prime quattro considerando le sfide che attendono ognuna delle pretendenti allo scudetto.

L’analisi della rosea online parte dal Milan capolista a 68 punti. Il pareggio scialbo ottenuto nel posticipo serale nella Torino granata per zero a zero conferma un momento non entusiasmante dei rossoneri, specialmente per quanto riguarda la fase offensiva. Sono appena 9 le reti segnate dalla squadra di Pioli nelle ultime 10 gare.  L’astinenza del reparto offensivo farà i conti con avversari che sulla carta non sembrano semplicissimi da affrontare a partire dal Genoa invischiatissimo nella lotta per non retrocedere. Poi i rossoneri se la vedranno con la Lazio, a Roma, e successivamente contro la Fiorentina, entrambe che lottano per una posizione Uefa.  Nelle ultime tre partite il Milan dovrà affrontare Verona-Atalanta e Sassuolo. Non sarà una passeggiata.

A seguire si analizza il calendario dell’Inter. I nerazzurri si trovano a 66 punti con una partita in meno alle altre. La squadra di Inzaghi sembra aver superato il momento difficile raccogliendo 6 punti contro Juventus e Verona e rilanciandosi nella corsa al titolo. L’innalzamento del morale dovrà essere confermato dai risultati sul campo a partire da venerdì, quando sarà ospite dello Spezia. Dopo la partita con i liguri, in campionato i nerazzurri se la vedranno in casa con la Roma di José Mourinho, in una sfida amarcord che sarà importante non solo per i nerazzurri ma anche per i capitolini che al momento sono a 5 punti dalla zona Champions. Dopo i giallorossi l’Inter recupererà la gara contro il Bologna e poi affronterà Udinese, Empoli, Cagliari e Sampdoria. Se, specialmente nelle ultime due gare dovessero ancora essere aperti i conti per la salvezza, ci vorrà massima attenzione per portare a casa i punti necessari.

Anche il Napoli è a quota 66 punti. I patenopei dal possibile primato in solitaria sono passati ad occupare il terzo posto, figlio della classifica avulsa che gli vede davanti l’Inter per via della vittoria dei nerazzurri a San Siro. Seppur spinti da un Maradona entusiasta, la squadra di Spalletti è stata sconfitta da una grandissima Fiorentina, probabilmente alla sua miglior partita in stagione. Il tecnico toscano ex Inter ha dichiarato che ora tutto si fa più difficile per i suoi e sembrerebbe essere così, anche se non appare un’impresa impossibile. Il Napoli ospiterà nella prossima partita la Roma dopo di che affronterà Empoli, Sassuolo e Torino che probabilmente non hanno molto da chiedere al campionato. Potrebbero invece essere ostiche le ultime due partite contro le liguri Genoa, fuori casa, e Spezia, in casa, se entrambe staranno ancora correndo per la salvezza.

Al quarto posto c’è la Juventus di Allegri. Dopo una partenza horror, i bianconeri hanno risalito la classifica. Seppur non esaltando gli esteti del calcio, la Juventus è riuscita pian piano a riportarsi in zona Champions e ora, anche se dalle parti della Continassa non sembrano volerne parlare, è realmente in corsa per il titolo. Certo, sei o virtualmente sette punti, non sono pochi da recuperare in appena sei giornate, ma la storia dei bianconeri dimostra come non si debbano mai dati per spacciati. Dopo la sconfitta in casa contro l’Inter si sono subito rimessi in marcia andando a vincere a Cagliari. Ora la squadra di Allegri se la vedrà con Bologna e Sassuolo. Dopo sarà il turno di due squadre in cerca di punti vitali ovvero Venezia e Genoa. Nelle ultime due partite i bianconeri ospiteranno la Lazio di Sarri, ex dal dente avvelenato, per chiudere poi il campionato a Firenze, dove troveranno una città e una tifoseria non propriamente amorevole nei loro confronti e una squadra, quella di Italiano, che potrebbe ancora giocarsi l’accesso alle competizioni europee.

Ne vedremo delle belle.


Dalla stessa categoria

Le prossime partite

La classifica

Condividi su