Inter, che stagione! 65 milioni dai nuovi acquisti grazie al lavoro di Inzaghi

di Michele Brambilla, pubblicato il: 04/05/2022

L'Inter si gode la crescita degli innesti estivi. 

A 4 partite (3 di campionato e la finale di Coppa Italia) dal termine della prima stagione con Simone Inzaghi al timone, i nerazzurri possono certamente guardarsi indietro soddisfatti per il lavoro svolto in questi mesi, anche se un mancato raggiungimento dell'obiettivo scudetto peserebbe molto nelle valutazioni sull'annata interista. 

Questa l'analisi effettuata da tuttosport.com che fa notare come, dai 5 acquisti portati ad Appiano in estate, sia stata fatto registrare una crescita di 65 milioni relativamente al valore degli stessi. Se per portare a Milano DumfriesDimarcoCalhanogluDzeko Correa erano stati spesi, infatti circa 50 milioni di euro, il valore di questi calciatori è oggi superiore ai 115. 

La crescita più sensibile è stata fatta registrare dall'esterno olandese e, ovviamente, dal numero 10 ex Milan. L'ex PSV, infatti, arrivato per quasi 15 milioni di euro, ad oggi non ne vale certamente meno di 35, e sulle sue tracce si sono mosse, sempre stando a quanto riportato da tuttosport.com, niente meno che Bayern Monaco e Manchester United. Calhanoglu invece, come tutti ricorderanno, è arrivato all'Inter, dovendo solamente attraversare il naviglio, a parametro zero, e oggi fa registrare un valore non inferiore ai 35 milioni di euro, analogo a quello del compagno olandese. 

Anche la crescita di Dimarco è stata certamente notevole, complice il cambio di ruolo da quinto di sinistra a terzo di difesa, pronto a sostituire Alessandro Bastoni in caso di assenza del classe '99. Sempre secondo la fonte, la sua valutazione si aggirerebbe al momento intorno ai 20 milioni. 

Annata più difficile, invece, per Correa, complici i frequenti infortuni. Discorso diverso per Edin Dzeko, il cui valore di mercato non può che calare vista l'età, ma che ha comunque quasi raddoppiato il numero delle reti messe a segno in campionato rispetto alla passata stagione (13 contro 7).

L'Inter può così godersi la crescita dei suoi giocatori, e in caso di eventuali cessioni potrà contare su un tesoretto non indifferente da reinvestire.

Il tutto, grazie anche e soprattutto allo splendido lavoro del proprio allenatore Simone Inzaghi come valorizzatore degli elementi della propria rosa.


Dalla stessa categoria

Le prossime partite

La classifica

Condividi su