Dybala Inter, Inzaghi gli strizza l’occhio in conferenza stampa

di Simone Salines, pubblicato il: 02/04/2022

Paulo Dybala non esce dal mirino dell'Inter.

L'attaccante argentino, legato con la Juventus da un contratto che scadrà il prossimo 30 giugno e che non rinnoverà, è da tempo all'interno dei taccuini dello stato maggiore nerazzurro. La possibilità di ingaggiarlo a parametro zero fa gola, specialmente dopo tutto quello che ha dimostrato con la maglia del Palermo prima e con quella bianconera dopo. Dire addio al club torinese dopo sette anni non sarà stato facile per nessuno delle due compagini, ma adesso insieme al suo entourage sta già progettando il proprio futuro.

Scegliere meticolosamente la prossima destinazione sarà importantissimo, anche perché Dybala non è più un ragazzino alle prime esperienze (la Joya è un classe 1993). L'AD interista Giuseppe Marotta lo corteggia da settimane, anche perché i due si conoscono da quando quest'ultimo ricopriva la figura di Direttore Generale della Juventus e da lì sono rimasti sempre in ottimi rapporti. Nel frattempo, direttamente dalla consueta conferenza stampa di vigilia Simone Inzaghi ha mandato un segnale che potrebbe sembrare banale ma che in realtà non lo è.

“Chi “temo” della Juventus? Loro li conosciamo abbastanza bene. A gennaio con Vlahovic e Zakaria hanno fatto investimenti importanti per acquistarli perché probabilmente hanno visto delle carenze, ma non dimentichiamo chi c'era già come Morata, Dybala e Kean. Dobbiamo attenzionare tutti”. Queste le parole dell'ex allenatore della Lazio che inserito la Joya nella lista delle persone da tenere sotto controllo. La considerazione positiva che il tecnico di Piacenza ha nei confronti di Dybala, potrebbe essere un fattore rilevante ai fini di un ipotetico accordo? La risposta è sì, anche perché l'allenatore del Barcellona, Xavi, ha già fatto sapere che per lui è un sopravvalutato e non ha intenzione di invogliare il proprio club ad ingaggiarlo.


Dalla stessa categoria

Le prossime partite

La classifica

Condividi su