(Primavera) Cagliari – Inter, prima sconfitta per la primavera

di Redazione, pubblicato il: 03/10/2015

Ecco il tabellino ed il commento del match che la primavera nerazzurra ha disputato contro il Cagliari, apparso sul sito ufficiale (inter.it) della società:

ARBUS – Primo passo falso della stagione per la Primavera nerazzurra, che allo stadio “Santa Sofia” di Arbus cade per mano del Cagliari di Max Canzi, protagonista di un grande avvio di campionato con quattro vittorie in altrettante gare disputate. A punire l’Inter di Stefano Vecchi, che non ha potuto prendere parte alla trasferta in terra sarda per motivi familiari, le reti di Murgia (36′) e Auriemma (54′).

Squadra di casa molto più cinica dei nerazzurri, che costruiscono diverse palle-gol ma non riescono a capitalizzare gli sforzi prodotti. La prima grande occasione del match arriva dopo neanche dieci minuti di gioco: Delgado approfitta di un’indecisione della retroguardia rossoblu e serve Zonta che, a tu per tu con Montaperto, lascia partire un destro respinto con il piede dall’estremo difensore classe ’97. La risposta della squadra di casa arriva al 14′ con la conclusione a incrociare di Arras, che dal vertice destro dell’area non trova l’angolo giusto per impensierire Radu.

Al 20′ l’Inter è ancora pericolosa sull’asse Zonta-Delgado: filtrante del numero 7 nerazzurro per il diciottenne portoghese, che conclude di prima intenzione sfiorando il palo alla destra di Montaperto. Sette minuti più tardi combinazione tra Deglado e Baldini: l’esterno toscano entra in area e scarica un mancino che sorvola di poco la traversa.

È il momento migliore per i ragazzi di Luca Facchetti, che al 30′ si fermano a un passo dal vantaggio con il mancino di Delgado che colpisce il palo a Montaperto battuto. L’inerzia del match sembra tutta in favore dei nerazzurri, ma proprio nel momento più difficile la squadra di Canzi trova il gol dell’1-0 in contropiede: Cotali premia l’inserimento di Murgia con un cross che il numero 10 rossoblu insacca di testa.

Lo svantaggio non cambia l’atteggiamento dell’Inter, che si ributta subito in avanti e, in chiusura di primo tempo, va nuovamente vicina al gol: sugli sviluppi di un calcio d’angolo, Gyamfi raccoglie il pallone all’altezza del dischetto e calcia verso Montaperto, bravo a respingere con un intervento d’istinto.

La ripresa si apre con il miracolo di Radu, che al 47′ si distende sulla sinistra per neutralizzare il destro di Arras. Immediata la replica nerazzurra con Baldini, che parte dall’out mancino, si accentra e dal limite dell’area fa partire un destro bloccato a terra da Montaperto.

L’Inter vuole rimettere il match in equilibrio, ma a passare è ancora la formazione di casa: al 54′ Auriemma sfrutta benissimo l’assist di Murgia e di prima intenzione batte Radu per il gol del raddoppio rossoblu.

Il Cagliari tiene meglio il campo rispetto alla prima frazione di gioco e l’Inter continua a non sfruttare le occasioni create. Al 61′ è clamorosa la chance che capita sui piedi di Gyamfi: il difensore ghanese, a porta spalancata, non riesce a spedire in rete il traversone di Delgado. Arca salva sulla linea.

Mister Facchetti prova a dare nuova linfa all’attacco inserendo Bakayoko al posto di Delgado, ma le speranze di rimonta dei nerazzurri si infrangono ancora sul più bello: a dieci minuti dal fischio finale, Zonta si trova da solo davanti al portiere ma non riesce ad angolare la conclusione calciando addosso al numero uno cagliaritano.

L’ennesima occasione fallita prosciuga le energie dell’undici interista, che prova ancora a graffiare con De La Fuente – subentrato a De Micheli – ma non riesce a violare la porta di Montaperto. Il match si conclude così con il risultato di 2-0.

CAGLIARI-INTER 2-0
Marcatori: Murgia (36′), Auriemma (9′ st)

CAGLIARI: 1 Montaperto; 2 Pinna, 4 Ceppitelli, 6 Cotali, 3 Arca; 7 Scanu, 8 Auriemma (27′ st Taccori 15), 5 Colombatto; 10 Murgia (39′ st Pennington 19); 9 Arras (43′ st Seu 17), 11 Serra.
A disposizione: 12 Galizia, 13 Bernadi, 14 Granara, 16 Puledda, 18 Piras, 20 Manca, 21 Alberti.
Allenatore: Max Canzi

INTER: 1 Radu; 2 Gyamfi, 6 Popa, 5 Gravillon (14′ st Equizi 14), 3 Miangue; 7 Zonta, 4 De Micheli (37′ st De La Fuente 16), 8 Bonetto; 10 Delgado (30′ st Bakayoko 17), 9 Pinamonti, 11 Baldini.
A disposizione: 12 Pissardo, 13 Sobacchi, 15 Tchaoule, 18 Appiah, 19 Miguel Mari, 20 Rapaic.
Allenatore: Luca Facchetti

Ammoniti: Gravillon (8′), Colombatto (16′), Auriemma (13′ st), De Micheli (22′ st), Arras (35′ st)

Recupero: 0′ – 3′

Arbitro: Diego Provesi (sez. arbitrale di Treviglio)
Assistenti: Catamo e Marques


Dalla stessa categoria

Le prossime partite

La classifica

Condividi su