Inter, dagli infortuni fino allo strappo con Tuchel: la stagione di Lukaku

di Gianfranco Rotondo

Inter, quello che sembrava impossibile, adesso sembra essere molto vicino. Romelu Lukaku potrebbe nuovamente tornare a vestire la maglia nerazzurra nella prossima stagione. Dopo l’addio consumatosi in malo modo la scorsa estate, con Lukaku che comunicò all’ultimo momento la sua voglia di andare al Chelsea dopo aver detto di voler restare a Milano, ecco che Big Rom sarebbe vicino a rivestire il nerazzurro.

Già qualche mese fa, nell’intervista rilasciata a Sky Sport, le sue intenzioni erano chiare. Adesso, dopo il pressing personale e la rinuncia a metà dell’ingaggio, l’operazione impensabile sarebbe in dirittura d’arrivo. Un colpo importante per l’Inter che ritroverebbe la tipologia di attaccante che mancava nella scorsa stagione. Dopo un anno al Chelsea fatto di tanti, troppi bassi, Lukaku vuole tornare per regalare altre gioie ai tifosi nerazzurri.

Inter, Lukaku pronto a dire sì: com’è andata la sua stagione al Chelsea

Lukaku, dunque, non vede l’ora di ritornare a Milano. Una stagione oscura quella passata agli ordini di Tuchel. Per la verità, l’attaccante belga, non aveva cominciato male, con il gol subito all’esordio contro i rivali di sempre dell’Arsenal. Il prosieguo, però, non è stato dei migliori. Tantissime panchine, pochissima integrazione con i compagni e allenatore sia dentro al campo che fuori. Un pesce fuor d’acqua. Non solo, ma anche i tanti infortuni e il Covid hanno influito parecchio in vari aspetti.

Lukaku, nella scorsa stagione, ha messo insieme 44 presenze stagionali per un totale di 2748 minuti in campo, con sole 15 reti segnate. Un po’ poco come bottino per un attaccante abituato, quantomeno in Italia, a spaccare in due le difese e ad avere dei numeri di gran lunga migliori rispetto a questi.

Adesso, il ritorno di Lukaku all’Inter potrebbe accadere davvero. Un giocatore che a Milano ha trovato la sua definitiva consacrazione e che adesso vuole tornare a giocare il suo calcio. Lukaku è pronto a ridiventare il re di Milano e a farsi perdonare dai tifosi. L’Inter lo aspetta.


Dalla stessa categoria

Le prossime partite

La classifica

Condividi su