Champions League, come stanno le avversarie dell’Inter. La situazione

di Diego De Cicco, pubblicato il: 06/09/2022

Champions League, stasera si alza il sipario sull’edizione 2022/23 della massima competizione continentale.

Sarà la numero 68 e come sempre vedrà i più forti club europei lottare per la coppa dalle grande orecchie. L’Inter esordirà domani in casa contro il Bayern Monaco (qui l’approfondimento su un San Siro da sold out). Oltre ai bavaresi  i nerazzurri se la vedranno anche con il Barcellona e il Viktoria Plzen in quello che sembra il girone più tosto e affascinante del torneo.

Vediamo come arrivano gli avversari dei nerazzurri al via alla competizione.
Bayern Monaco. I tedeschi sono i favoriti del girone e tra le pretendenti alla vittoria finale. Selezionati in prima fascia in quanto Campioni di Germania, si presentano con i favori del pronostico.  La squadra ha detto addio al bomber Robert Lewandowski, accasatosi al Barca, ma ha preso giocatori di primissimo piano. In primis Sadio Mané, che è arrivato in Baviera dopo gli anni di Liverpool. In difesa è arrivato l’olandese Matthijs De Ligt dalla Juventus. Il Bayern, allenato da Julian Nagelsmann, al momento è 3 in Bundensliga a un solo punto da Friburgo e Borussia Dortmund. Il dato più interessante sono i 17 gol segnati in 5 partite di campionato contro gli appena 3 incassati da Neur. Sarà fondamentale per la difesa dell’Inter non perdere la concentrazione contro un attacco letale.

Champions League, le avversarie dell’Inter puntano al bottino pieno: Bayern e Barcellona sono le favorite. Il Viktoria la Cenerentola da non sottovalutare.

Barcellona. I blaugrana non sono sicuramente quelli di qualche anno fa, ma in breve tempo stanno tornando ad essere il club che tutti conosciamo. Xavi sta permeando i giocatori al suo calcio e fin dalle prime partite in Liga si sta vedendo. I catalani hanno messo in rosa ottimi giocatori come il difensore Jules Koundé acquistato dal Siviglia, la coppia Andreas Christensen e Marco Alonso dal Chelsea e Franck Kessie dal Milan. Non solo difesa e centrocampo ma anche in attacco il Barcellona ha fatto segnare due ingressi di altissimo livello. Ha preso infatti il brasiliano Raphinha e Robert Lewandowski che per trasferirsi in Spagna ha letteralmente rotto con il Bayern. Il Barcellona è partito bene in Liga dove in 4 partite ha portato a casa 10 punti frutto di tre vittorie e un pari all’esordio. Importante il dato che riporta un solo gol subito dai catalani.

Viktoria Plzen. La squadra della Repubblica Ceca sembra la Cenerentola del gruppo C, ma sottovalutarla sarebbe un grandissimo errore. Non è paragonabile con le altreavversarie, ma per approdare alla fase a gironi ha eliminato prima l’Helsinki e poi lo Sheriff, formazione che l’anno scorso fu tra le avversarie dell’Inter, nei turni preliminari. Ai playoff se l’è vista invece con il Qarabag eliminato con un 0-0 all’andata e una vittoria in Repubblica Ceca per 2-1. La sua rosa complessivamente ha un valore di 24,65 milioni di euro. La truppa guidata dall’allenatore ceco Michal Bilek non avrà alcuna pressione sulle spalle e avrà come unico obiettivo stupire.


Dalla stessa categoria

Le prossime partite

La classifica

Condividi su