ID – Inter, cambia la strategia per la difesa. Modulo, possibili novità

di Candido Baldini

Inter – Beppe Marotta sta lavorando in maniera assidua per rinforzare la rosa in vista della prossima stagione, con un occhio sempre alla sostenibilità economico-finanziaria. L’obiettivo, come dichiarato dallo stesso amministratore delegato, è quello di chiudere in fretta gli acquisti, così da consentire ad Inzaghi di lavorare con la squadra al completo già dal ritiro. Per questo si stanno portando avanti molte trattative. Molti acquisti richiederanno però, come noto, il sacrificio di un big. Quest’anno la strategia è quella di fare cassa attraverso la cessione di un difensore, ed il nome caldo in questo senso è quello di Milan Skriniar.

Lo slovacco piace al PSG ma anche al Chelsea (trattativa separata rispetto a quella di Lukaku). L’ex Sampdoria garantirebbe una ricca plusvalenza, ed inoltre, stando a quanto raccolto dalla nostra redazione, si ritiene che sia più facilmente sostituibile rispetto ad Alessandro Bastoni. Per questa ragione si starebbe lavorando ad una sua partenza (80 milioni di euro o 70 più bonus la richiesta). Nel caso in cui Skriniar lasciasse davvero, l’Inter virerebbe con decisione su Gleison Bremer. Inoltre si punterebbe anche Nikola Milenkovic (che potrebbe arrivare in cambio di Pinamonti).

Inter, se parte Skriniar resta De Vrij. Inzaghi valuta il modulo

L’obiettivo è quindi quello di avere 4 centrali di livello. Per questa ragione si sta valutando la possibilità che Stefan De Vrij rinnovi (ipotesi mai contemplata finora). L’olandese potrebbe restare al centro della difesa nerazzurra, con Bremer a destra e Bastoni a sinistra. Milenkovic invece sarebbe una riserva di lusso, oltre che un jolly (può giocare sia a destra che al centro).

Marotta sta lavorando inoltre sul suo pupillo Paulo Dybala e su Mkhitaryan, oltre che su Romelu Lukaku. Ed in rosa attualmente ci sono già Calhanoglu e Lautaro Martinez. Nelle scelte iniziali quindi Inzaghi dovrà, di volta in volta, sacrificare qualcuno. Questa abbondanza di qualità però sta portando il tecnico a valutare qualche variante al solito 3-5-2. Una prima ipotesi prevede infatti un 3-4-1-2, con l’ex rossonero o l’armeno alle spalle di due punte (difficile vedere in quella posizione Dybala). Tuttavia l’allenatore piacentino starebbe valutando anche di giocare, in alcune occasioni, con la difesa a 4. Il 4-3-1-2 infatti potrebbe essere impiegato, viste le caratteristiche della rosa, in diverse occasioni.


Dalla stessa categoria

Le prossime partite

La classifica

Condividi su