Julio Cesar su Mou: “Litigai con lui, ci affrontammo duramente…”

Julio Cesar racconta la sua avventura con Mourinho

E’ da poco tornato nella sua terra, ma resterà sempre nei cuori nerazzurri. Julio Cesar torna a parlare del suo passato all’Inter e di qualche aneddoto con Josè Mourinho. Il tutto nell’intervista rilasciata al canale Youtube di Zico.

“Il mio primo anno con lui fu meraviglioso, avevo più contatto individuale; nel secondo, invece, ho avuto alcuni problemi. Capisco perché dice sempre di essere un cattivo perdente: è uno che non accetta mai la sconfitta, in alcun modo. La subiva realmente. E’ un allenatore per il quale ho dovuto esprimermi sempre al massimo. Se non hai una grande forza psicologica quando sei un suo giocatore e non rendi al massimo, sei fuori. Nel secondo anno entravo in campo con meno fiducia nelle mie potenzialità. Mi sono detto che avrei dovuto affrontare questa situazione, e quando è successo sono partito: l’ho affrontato faccia a faccia”.

La vittoria dello scudetto

Il portierone brasiliano svela anche un retroscena avuto con lo Special One dopo la conquista del campionato.

“Quando abbiamo vinto il primo scudetto, lui non voleva festeggiare in Piazza Duomo, dove c’erano i nostri tifosi. E’ molto presuntuoso sotto questo aspetto: andò in albergo e si diresse verso la sua stanza. Io ero dietro di lui e gli dissi: ‘Se adesso non vieni in Piazza Duomo non vincerai più nulla nella tua carriera’. Lui si alzò molto arrabbiato con me. Quando siamo arrivati lì, vedendo quella festa con tutta la gente felice, lo presi e gli dissi: ‘Tu non volevi venire, questo è per te'”.

(GdS) De Vrij sarà un calciatore dell’Inter. I dettagli dell’affare

inter crotone

Inter – Annullato l’allenamento pomeridiano ad Appiano Gentile