(ID) Rinnovi Icardi e Skriniar, situazione in discesa: attesa per la firme

In casa Inter si pensa anche ai rinnovi di Icardi e Skriniar, i due giocatori verso il rinnovo con il club nerazzurro

Mauro Icardi e Milan Skriniar, due cardini dell’Inter targata Luciano Spalletti. I due giocatori, ormai big del calcio mondiale, sono seguiti da molti top club. I rumors di mercato non si placano, soprattutto nel periodo del calciomercato.

Il capitano nerazzurro è da anni al top del calcio italiano, avendo conquistato per due volte il titolo di miglior marcatore della serie A. In questa stagione, ha esordito in Champions League con prestazioni positive, seguite da reti segnate contro Tottenham, Psv (andata e ritorno) e Barcellona.

Icardi è diventato un attaccante completo, un centravanti capace di fare reparto da solo. Non solo, la sua capacità realizzativa lo pone tra i migliori marcatori a livello mondiale. L’attaccante nerazzurro potrebbe fare gola ai grandi club europei, tra tutti il Real Madrid.

Più volte Icardi ha dichiarato il suo amore per l’Inter e i colori nerazzurri. E il suo futuro sarà ancora a Milano per vestire questa maglia. Secondo quanto raccolto dalla redazione di interdipendenza.net, non ci sono intoppi per il rinnovo di contratto di Icardi con l’Inter.

Come detto da Marotta, la dirigenza nerazzurra si incontrerà con l’entourage del giocatore per parlare del rinnovo, ma non ci dovrebbero essere clamorose sorprese. Icardi e l’Inter ancora insieme.

Un altro pezzo pregiato dei nerazzurri è Milan Skriniar. Dal suo arrivo, il difensore ex Sampdoria è cresciuto notevolmente, diventando uno dei migliori difensori a livello internazionale.

In questa stagione, spesso in coppia con Stefan de Vrij, Skriniar ha dimostrato tutte le sue qualità e il suo potenziale. Un grande acquisto fatto dall’Inter, che ha fortificato il reparto difensivo con il muro slovacco.

Skriniar come Icardi. Sempre secondo quanto raccolto dalla redazione di interdipendenza.net, anche il difensore slovacco rinnoverà con il club nerazzurro. Sia il capitano nerazzurro che il centrale difensivo sono due perni dell’undici di Spalletti.

Due giocatori su cui puntare per la crescita dei nerazzurri nel tempo. Due sicurezze, due garanzie, due basi solide su cui continuare a costruire una squadra vincente, che possa tornare ad alzare un trofeo a breve.

Nainggolan, la metamorfosi del guerriero: vacanze di lavoro e nuovo look

Inter Napoli, scontri in Via Novara: indagato un ultrà partenopeo