Tocca a Radu? Handanovic recupera, ma la sua presenza non è certa

Potrebbe essere arrivato il momento del rumeno che, visto il recupero in corso di Handanovic, potrebbe prendere il suo posto contro il Bologna.
28.03.2021 10:10 di Riccardo Cisilino   Vedi letture
Fonte: Corriere dello Sport

Saranno giorni intensi in casa nerazzurra in vista del match di sabato 3 aprile alle ore 20:45 al Dall'Ara contro il Bologna. Come riporta quest'oggi il Corriere dello Sport, la speranza di mister Conte è quella di recuperare almeno Samir Handanovic sperando che possa risultare negativo, entro i termini stabiliti, e poter così prendere parte alla trasferta. 

La speranza si sa è l'ultima a morire. Se così però non dovesse essere comunque i nerazzurri hanno in panchina un sostituto di tutto rispetto ovvero Ionut Radu. Il rumeno fino ad ora non ha disputato alcun minuto tra i pali nerazzurri e potrebbe essere la sua chance per far vedere il proprio valore e talento. In attesa del possibile debutto stagionale, Radu si scalda tra i pali della Nazionale dov'è stato convocato dal suo c.t..

Il quotidiano è molto sicuro che toccherà a lui contro il Bologna, anche se è molto che risulta fuori dal campo. L'ultimo match in Serie A risale al dicembre 2019 e successivamente un'unica presenza nel match in Coppa Italia contro il Torino: "Con ogni probabilità toccherà a lui che il Covid lo ha avuto nell'ottobre 2020 ed è rimasto fuori una ventina di giorni". 

Il quotidiano poi aggiunge: "Si giocherà anche uno spicchio di futuro perché, se è vero che il suo cartellino è di proprietà dell'Inter, i dirigenti per il 2021-22 stanno pensando di puntare su un altro portiere che metta più "pressione" ad Handanovic. Se Radu avrà l'occasione di dimostrare il suo valore e non la sprecherà, magari certi ragionamenti potrebbero cambiare". Toccherà a lui dimostrare di meritare la permanenza.