Super Lega, il terremoto: Bayern strenuo oppositore. Boban deve ricucire lo strappo

19.04.2021 07:25 di Davide Giangaspero   Vedi letture

Un terremoto per il calcio. L'annuncio della Super Lega ha spiazzato e diviso. Nell'articolo odierno de La Gazzetta dello Sport i vari punti di una rottura emersa prepotentemente ieri.

Il quotidiano parla del profilo di Agnelli che non ha risposto più al telefono al momento di stilare il comunicato congiunto sul nuovo format della Champions. L'Uefa è rimasta spiazzata, non rendendosi conto delle trame organizzate in separata sede. Dodici i club firmatari della Super Lega: le reazioni sono state durissime. Toccherà a Boban (oggi diventerà il nuovo capo della Uefa) ricucire lo strappo. Agnelli, intanto, si è dimesso dall'Eca.

Nella lista delle squadre che hanno deciso di accettare la Super Lega, non sono presenti il Bayern - definito strenuo oppositore dell'idea - e il Psg. Ma è intenzione dell'organizzazione coinvolgere anche loro, assieme al Borussia Dortmund.