Repubblica - Maxi operazione tra Roma e Inter: sul piatto quattro calciatori

Repubblica, in edicola questa mattina, svela una maxi trattativa tra Roma e Inter. Sono quattro i giocatori nel possibile affare tra le due società.
08.06.2019 09:21 di Giovanni Ragosa   Vedi letture
Fonte: Repubblica

Repubblica, in edicola questa mattina, svela una maxi trattativa tra Roma e Inter, con Antonio Conte e Beppe Marotta che stanno iniziando la costruzione di una squadra capace di combattere l'egemonia della Juventus fin da subito.

Gli uomini mercato nerazzurri, secondo il quotidiano, "stanno conducendo una trattativa con la Roma per una complessa operazione: l’obiettivo è portare Dzeko, Kolarov e — novità — il laterale destro Florenzi in nerazzurro, in cambio del terzino sinistro Dalbert (acquistato dall’ex ds Sabatini nel 2017 per 26 milioni) e un conguaglio sui 20 milioni. Nel 3-5-2 di Conte, Florenzi e Kolarov sarebbero i cursori di fascia — adesso li chiamano “quinti” — da alternare con D’Ambrosio e Asamoah. Le due società, Inter e Roma, stanno discutendo sulle valutazioni dei giocatori: quella di Florenzi è di 25 milioni, Dzeko è intorno ai 15 e Kolarov 8.

Un’alternativa a Florenzi, sulla destra, per l’Inter è il 23enne Valentino Lazaro. I contatti con l’Hertha Berlino sono avviati. Per quel ruolo resta in piedi anche la pista Danilo, che però è corteggiato in Spagna e che il City vorrebbe inserire nell’operazione Cancelo con la Juventus. Per realizzare entro il 30 giugno i 40 milioni di plusvalenza imposti dal fair play finanziario, il sacrificio più probabile per l’Inter è Mauro Icardi. Potrebbe andare alla Juve, in cambio di Dybala.

Ma il ds giallorosso in pectore Petrachi vorrebbe convincerlo ad accettare il progetto Fonseca. Anche il Napoli, in cerca di una punta, sonda la sua disponibilità a trasferirsi, ma lui insiste per restare in nerazzurro. La moglie e agente Wanda Nara, che si dice «pronta a lasciare l’incarico se Mauro lo chiederà», incontrerà Marotta per dirgli che il marito vuole presentarsi in ritiro a Lugano il 7 luglio. L’ad le spiegherà che per lui nella nuova Inter non c’è spazio. Il timore della società è che l’argentino (a gennaio quotato 110 milioni, oggi 70) voglia andarsene a parametro zero fra 18 mesi, 6 prima della scadenza del contratto."