Rossi senza freni : A Zhang dell’Inter “non gli frega nulla”. Dimentica qualcosa?

08.04.2019 23:07 di Mario Spolverini   Vedi letture
<div id="videoincontent"></div><p>INTER SUNING – Gianluca Rossi ci è andato giù pesante stasera ai microfoni di Top Calcio 24. Nel mirino del giornalista il gruppo Suning ed il suo Patron  Zhang Jindong. Rossi lamenta che il gruppo cinese continui a riservare tutte le sue attenzioni commerciali ed economiche al suo business principale. A suo avviso cambiare l’allenatore è un semplice palliativo se non si interviene pesantemente sul mercato. ”<em>Da una proprietà del genere io mi aspetto top player, non i soliti limiti dei prestiti con diritto di riscatto seguiti da un paio di proclami: l’allenatore non conta niente, ci vogliono i giocatori.”.</em></p><div style="margin:10px 0;text-align:center" id="div-gpt-ad-INTERDIP-Mob_ART-Corpo-300x250-BTF"></div><p>Secondo Rossi è stato Zhang stesso a dimostrare lo scarso interesse per l’Inter. In occasione della sua ultima visita in Italia non ha ritenuto di far visita a Milano o ad Appiano, costringendo Marotta e gli altri dirigenti a spostarsi a Roma per incontrarlo. “<em>Lui è il numero due della Cina dopo Xi Jinping e della squadra nerazzurra non gliene frega nulla, è il giocattolino del figlio Steven Zhang.”</em></p><div id='div-gpt-ad-INTERDIP-Mob_ART-Title-300x250_ATF' style='text-align:center;margin:10px 0'></div><h2>Inter: Suning e Zhang, forse di dimentica qualcosa</h2><p>A Gianluca Rossi si potrebbero dare due risposte. Suning ha speso già fino ad oggi somme mostruose per l’Inter. 148 milioni per rilevare le azioni da Moratti e la prima parte di quelle di Thohir, poi tra aumenti di capitale, sponsor e prestiti circa circa 530 milioni. Altri 200 milioni sono stati impiegati nello scorso autunno per rilevare l’ultima tranche di azioni da Thohir.</p><div style="margin:10px 0;text-align:center" id="div-gpt-ad-INTERDIP-DSK-ART-Corpo-336x280-BTF-2"></div><div id='div-gpt-ad-INTERDIP-Mob_ART-Corpo-300x250-BTF-2' style='text-align:center;margin:10px 0'></div><p>Si potrà anche dire che Suning è presa dai propri affari ma di certo non si può dire che abbia lesinato risorse economiche per l’Inter. Diverso è il discorso del mercato, bloccato per quattro anni e fino ad oggi dal settlement agreement, cosa di cui Rossi pare non tener conto.</p><p>Ed infine: è vero che l’incontro con Zhang si è svolto a Roma, ma è da sottolineare che il Patron nerazzurro accompagnava fino a poche ore prima il premier cinese Xi Jinping nella sua visita ufficiale in Italia e che subito dopo la riunione con i vertici nerazzurri aveva un aereo pronto a decollare per riportarlo ai suoi impegni di governo in Cina. Se a Rossi sembrano cose di poco conto…<br />Fonte Top Calcio 24</p><div id="mup_infeed2"></div>