Enrico Varriale non ci sta

Enrico Varriale, giornalista Rai, non demorde e continua la sua campagna anti-Juventus. Dopo le pesanti critiche rivolte ai bianco-neri nel post gara della vittoria contro l’Inter, riconferma alcune dichiarazioni inerenti ad un sistema calcistico tutt’altro che sano. Archiviato, si fa per dire, il caso Orsato non mancano gli argomenti.

Questa volta l’oggetto è il numero di scudetti che la società di Agnelli ritiene di aver vinto.  Quelli ufficiali sarebbero 34 e non 36 come sostengono anche alcuni tifosi. Dopo il sondaggio, effettuato su Twitter, il giornalista ha denunciato di aver visto falsare quanto promosso e ha accusato pienamente:

“Tre cose che ho scoperto: – Ci sono più di 15mila giornalisti e operatori della comunicazione (cui il sondaggio era diretto). – Chi crede nel rispetto delle regole è considerato anti – juventino. – Il disagio sociale e mentale è in preoccupante aumento.”

Sarà stato anche uno degli scudetti più belli, secondo Max Allegri, ma sono altrettanto clamorose le situazioni che hanno favorito la corazzata bianconera. In un campionato sicuramente più equilibrato come quello attuale, inoltre sostenuto dalla nuova tecnologia Var, alcune situazioni rappresentano una sconfitta per lo sport.

Ancora Napoli Juve

La sfida principale sul campo è stata quella tra Juventus e Napoli. Le due squadre hanno battagliato molto anche a livello mediatico. Le provocazioni non sono di certo mancate così come le discussioni tra giornalisti stessi.

L’ultima è avvenuta proprio nel pareggio della squadra torinese contro la Roma, fondamentale per decretare lo scudetto,  con Giorgio Chiellini molto diretto sull’attaccante dei partenopei Lorenzo Insigne.