Tegola per l’Inter Primavera, Vecchi perde due pedine fondamentali

Credit @imagephotoagency

L’Inter Primavera alle prese con gli infortuni

L’Inter Primavera, vittoriosa ieri contro il Verona, perde due pedine fondamentali. Una è Facundo Colidio, man of the match della sfida di ieri. L’attaccante argentino, arrivato dal Boca Juniors in estate per 6 milioni di euro, ha rimediato una fastidiosa distorsione alla caviglia. Starà fuori per almeno dieci giorni. E non è finita qui, purtroppo. Stefano Vecchi dovrà fare a meno anche di Andrea Pinamonti. Il centravanti italiano, ormai in pianta stabile in prima squadra, non si è ancora ripreso dall’affaticamento muscolare rimediato in Youth League. Entrambi saltano quindi le rispettive convocazioni in Nazionale.

Le soluzioni per rimediare non mancano

L’Inter Primavera è piena di risorse, forse più di quelle dei grandi. Stefano Vecchi può stare dunque tranquillo. Ci penserà Odgaard a non far sentire la mancanza dei due centravanti titolari. Il danese, arrivato in estate anche lui, sta disputando una stagione fantastica. In Youth League è tornato anche al gol che gli mancava da un po’. In più c’è anche Zaniolo. In questo caso si tratta più di un numero 10 che di una vera prima punta. Il suo fisico possente e le sue enormi capacità tecniche, però, potrebbero spingere Vecchi a puntare su di lui. Insomma, nonostante gli infortuni, i ragazzi campioni d’Italia restano fortemente competitivi.