Stefano Vecchi: “Mi aspetto molto dai veterani, ci giocheremo le nostre carte”

Intervistato da “La gazzetta dello sport” Stefano Vecchi, allenatore della primavera nerazzurra, ha parlato della stagione che sta per iniziare

Stefano Vecchi ha le idee ben chiare, l’allenatore nerazzurro fà il punto sulle aspettative stagionali, tra campionato e Youth League.

L’allenatore primavera, che ha anche debuttato in prima squadra lo scorso anno, in due occasioni differenti, nel frattempo ha vinto anche  il campionato primavera.

Quali sono le aspettative per la prossima stagione?

“Quest’anno mi aspetto molto dai ragazzi che erano con me la scorsa stagione, saranno loro a dover trascinare i più giovani perché sanno già cosa voglio da loro.

“Mi aspetto tanto anche dai 2000 che arrivano dalla vittoria con gli Allievi: sono sicuro che sapranno darmi quello che i ‘99 mi hanno dato l’anno scorso”.

Riguardo la nuova formula el campionato primavera?

“E’ molto stimolante avere 4 partite in più e confrontarsi contro le squadre più forti sarà molto formativo per i ragazzi. La scorsa stagione non avevamo un girone semplice, ma sono sicuro che queste difficoltà in più obbligheranno tutti a migliorare e vedremo delle belle partite”.

La Youth League, dove l’Inter giocherà nel percorso campioni nazionali

“Metteremo in campo la squadra migliore: abbiamo un organico ampio che ci permetterà di giocarci le nostre carte”.

Vecchi parla anche delle rivali nel campionato primavera

“La scorsa stagione dopo aver perso ai rigori al Viareggio ed essere usciti in semifinale in Coppa Italia si parlava già di stagione fallimentare e poi abbiamo vinto. Sappiamo di essere tra le squadre più forti ma le rivali, dalla Juve al Sassuolo all’Atalanta sono di altissimo livello: parleremo alla fine”.