Conte democracy: anche la classe operaia è decisiva

Non solo i campioni, ma anche la classe operaia per un gruppo più affiatato che mai: Conte democracy, il vento è cambiato.
13.04.2021 12:00 di Nicolò Toccaceli   Vedi letture

Tuttosport rimarca nuove statistiche di casa Inter. Il noto quotidiano torinese sottolinea come Antonio Conte ha sì trovato nei campioni i grandi protagonisti di questa stagione - da Lautaro a Lukaku, da Hakimi a Barella - ma la forza dell'Inter è stata trovare spesso elementi decisivi nei cosiddetti gregari, che talvolta hanno portato i tre punti in prima persona.

Matteo Darmian è il primo nome della lista: già arrivato a due gol e due assist, tra i quali la rete decisiva con il Cagliari di domenica, e il rigore procuratosi nella gara di andata con il Napoli.

Danilo D'ambrosio, invece, ha siglato ben tre gol di cui due decisive per il risultato: segnò alla prima con la Fiorentina (4-3) e con il Cagliari all'andata (1-3 finale); l'altro lo realizzò a Genova contro i rossoblu.

Infine Roberto Gagliardini, due reti contro Benevento (in cui realizzò anche un assist) e Sassuolo.

Non solo i campioni, ma anche la classe operaia per un gruppo più affiatato che mai: Conte democracy, il vento è cambiato.