Stankovic : “Kovacic è un campione. L’Inter cresce bene”

Intervistato da Mediaset Premium Dejan Stankovic parla del suo nuovo ruolo all’Inter, fa il punto sul ritiro di Brunico ed elogia Mateo Kovacic, a cui l’ex n. 5 nerazzurro sta cercando di trasmettere tutta la propria grinta e conoscenza dell’ambiente.

Sul ritiro di Brunico : “Non mi aspettavo questo caldo, ma il posto è bellissimo. Si lavora bene e l’entusiasmo cresce giorno dopo giorno come noi; lavoriamo alla grande, i ragazzi sono spettacolari. Vediamo, penso ci sarà una grande opportunità per tutti”.

Sul suo nuovo ruolo: “Sono felicissimo, sono tornato a casa. Ho ritrovato persone che conosco e l’affetto dei tifosi. Ora speriamo di fare tutti bene quest’anno, la società sta facendo di tutto per accontentarci con nuovi rinforzi. I nuovi arrivi sono ragazzi splendidi oltre che grandi campioni. Vediamo, siamo sulla buona strada”.

Sul “nuovo” Mancini : “Più calmo, ma ha tanta voglia di crescere e sta lavorando tantissimo. L’importante è che i ragazzi lo seguano”.

Su Mateo Kovacic: “Non mollo, per me è un campione e un ragazzo straordinario. Cerco di trasmettergli quanto è importante la maglia dell’Inter e quanto è importante il suo ruolo. Mi aspetto tanto da lui”.

Sulla rosa nerazzurra e i possibili nuovi colpi in attacco : “Per adesso, la squadra è quella. Aspettiamo il presidente, ma anche se non fa nulla io sono ottimista. I ragazzi crescono bene”.

Scudetto possibile?  “Io sono realista, facciamo passo dopo passo. Il primo è stato fatto, la squadra cresce bene; poi come grande squadra puntiamo ad arrivare in alto, non si possono scegliere gli obiettivi. Vediamo dove saremo a maggio”.

Inter-Carpi : l’undici titolare scelto da mister Mancini

Inter-Carpi : neanche panchina per Shaqiri