Shaqiri: “Spero che l’Inter vinca, potrei ritornare…”

Xherdan Shaqiri, dal ritiro della sua nazionale, ha parlato del suo periodo passato all’Inter e del perché abbia lasciato il club nerazzurro dopo soli sei mesi di permanenza a Milano: “Purtroppo all’Inter non tutto è andato per il meglio, alla fine la società aveva bisogno di cedere qualcuno e io ero stato uno dei pochi giocatori che avesse ricevuto delle offerte e con il quale si potesse fare cassa. Sono felice perciò di essermi trasferito in quello che reputo essere il miglior campionato del mondo. Ho trascorso sei mesi felici in nerazzurro, a eccezione degli ultimi tempi in cui non ero più contento e che sono stati determinanti nel convincermi ad andare via”.

Poi Shaqiri fa i migliori auguri all’Inter per il proseguo del campionato: “Onestamente ti dico che mi auspico che l’Inter possa vincere il campionato o la Coppa Italia quest’anno. Sono partiti molto bene, dovranno continuare così fino al termine della stagione e stare attenti perché non sarà facile data la forza delle rivali. Un mio ritorno a Milano in futuro? Dal momento che nel calcio non si sa mai cosa possa succedere, non escludo nulla a priori”. 

Shaqiri, poi, ha negato problemi con Roberto Mancini, per molti ‘causa’ del suo addio all’inter:  “Per me è un allenatore speciale e con lui ho avuto un rapporto lavorativo normalissimo, quindi ripeto ulteriormente come abbia il desiderio che i nerazzurri rendano felici tutti i tifosi conquistando un titolo al termine della stagione”.

[VIDEO] Dybala si mangia un gol clamoroso: in Argentina non la prendono bene

Mancini: “Che fascino l’Inter, la differenza tra Moratti e Thohir…”