sconcerti

Sconcerti: “Messaggio dell’Inter chiaro. Da Marotta esempio forte”

Mario Sconcerti ha risposto a diverse domande all’interno di 100° minuto, rubrica di Calciomercato.com. Il giornalista ha analizzato la vicenda legata al caso Icardi, a cui è stata tolta la fascia e che ha rifiutato di partire per Vienna per la sfida di Europa League.

Queste le sue parole: “Marotta ha dato il segnale che serviva. L’Inter ha scelto Marotta non tanto per trovare giocatori, ma per avere uno che la guidi. Marotta ha già dato un esempio forte. Auspicavo esattamente questo. Altrimenti sei l’Inter di Wanda Nara. Questo è un messaggio duro che viene rispedito al mittente. L’Inter vive tradizionalmente di una pericolosa familiarità, anzi di un «familismo».

Sconcerti: “Icardi non può mettere in ginocchio una società”

Il giornalista ha proseguito: “Da Moratti in giù: sono tutti figli miei. Quello che non si è trovato nei dirigenti, si è cercato nella Storia. Ma per fare la Storia tu ti devi comportare in modo conforme. E’ normale che Icardi, uno dei primi 3-4 centravanti al mondo, cerchi anno dopo anno di migliorare il suo status economico, questo è accettabile. Non è accettabile che questo metta in ginocchio una società. E anche una squadra. Quando Wanda Nara dice che bisognerebbe trovare qualcuno che lo serva bene capisci bene che nessuno nella squadra può accettare un’uscita cosi”.

Fonte: Calciomercato.com

Spalletti su Icardi: “Scelta condivisa da tutti, fatta per il bene dell’Inter”

icardi inter wanda

Tsunami Marotta Icardi, adesso alibi finiti per tutti