Lukaku chi? Lautaro-Dzeko: i numeri d'oro della coppia dell'Inter

Secondo il Corriere dello Sport 'le due stagioni targate Conte sono già alle spalle'. E la conferma arriva dai dati del reparto avanzato
27.09.2021 07:59 di Matteo Gardelli   vedi letture

Inter: la coppia Lautaro-Dzeko viaggia forte. Grazie alle 9 reti realizzate in questa prima parte di stagione ha superato l'attacco guidato da Romelu Lukaku negli ultimi due anni.

È la (estrema) sintesi dell'approfondimento, in edicola oggi (lunedì 27 settembre), del Corriere dello Sport. "L'attacco nerazzurro - si legge - segna di più: 20 reti contro le 15 del 2020/2021 e le 13 del 2019/2020. Ma, addirittura, la coppia Dzeko-Lautaro sta producendo di più di quella formata dal totem belga e lo stesso argentino, che era considerata l'asse vincente e determinante del biennio di Antonio Conte". Pietro Guadagno, nella sua analisi, ricorda infatti come dopo sei giornate il bosniaco e il Toro sono arrivati a nove centri, con Lautaro che ha saltato il primo turno di campionato contro il Genoa per squalifica. In Europa, poi, meglio di Lautaro-Dzeko hanno fatto solo Benzema e Vinicius del Real Madrid (13 gol) e Lewandovsky e Gnabry del Bayern Monaco (10 reti). 

Le buone notizie per Simone Inzaghi, in vista della partita di Champions League contro lo Shakhtar (in programma domani), non finiscono qui. "A meno di sorprese - scrive infatti il Corriere dello Sport - sull'aereo che volerà a Kiev ci sarà anche Joaquin Correa che ieri si è allenato nuovamente con il gruppo". La Gazzetta dello Sport aggiunge: "Il suo ritorno, anche se probabilmente dalla panchina, permetterà di allungare le rotazioni in attacco, dove Dzeko e Lautaro stanno facendo bene ma non possono giocare sempre". Per quanto riguarda Arturo Vidal, invece, il suo recupero appare più probabile contro il Sassuolo mentre Stefano Sensi potrebbe tornare a disposizione dopo la sosta delle nazionali.