Lo scoop di Libero: 'Pif offre un miliardo per acquistare l'Inter'

L'indiscrezione sorprendente del quotidiano. Il magnati che hanno acquistato il Newcastle, sono interessati anche ai nerazzurri. I dettagli
13.10.2021 08:02 di Davide Giangaspero   vedi letture
Fonte: Libero

Pif e l'Inter, si riapre. Anzi non si è mai chiusa.

Ha del clamoroso l'indiscrezione lanciata oggi (13 ottobre, ndr) dal quotidiano Libero. I facoltosi arabi che hanno appena rilevato il Newcastle potrebbero mettere le mani - anche - sull'Inter. Ma cosa bolle in pentola? Il giornale spiega: "In ambienti finanziari, c’è anche chi parla di accordo già trovato. Suning sarebbe pronta a cedere la società nerazzurra al fondo sovrano dell’Arabia Saudita, Pif (Public Investment Fund), per una cifra intorno al miliardo di euro. Si sussurra di un incontro avvenuto a settembre a Milano tra i vertici dell’Inter ed alcuni emissari sauditi, sbarcati in Italia per limare i dettagli della trattativa".

E allora, spazio ai sogni di gloria: "È evidente che una notizia di questo genere, se confermata, rappresenterebbe un affare per i tifosi interisti, considerando che Pif è un colosso con un fatturato di 500 miliardi di dollari al 2020. E se non bastasse la cifra a far capire la potenza del fondo presieduto dal principe ereditario saudita Mohammad bin Salman Al Saud, basta pensare che il fondo del Qatar (Qatar Investment Authority), proprietario del Paris Saint-Germain, ha un fatturato inferiore di oltre 100 miliardi".

Non solo calcio, Libero spiega gli interessi del colosso. Investimenti in grattaceli a Milano, ad esempio, nell'ambito di una sfida fra fondi. In ballo pure il nuovo stadio, tema carissimo agli arabi. E gli investimenti sui club sarebbero molteplici: "Il progetto prevederebbe la creazione di un network nel mondo del calcio con l’acquisizione, oltre che di Newcastle in Inghilterra ed Inter in Italia, del Marsiglia in Francia e di un altro club in Brasile", l'intento trasversale (ieri avevamo scritto sulle possibili mosse di mercato del Newcastle col cambio di proprietà, clicca qui).