Kantè Inter, non è ancora finita: cedere diventa indispensabile

I nerazzurri non mollano il sogno Kantè: ipotesi utopistica?
23.09.2020 11:15 di Sabino Del Latte   Vedi letture
Fonte: Gazzetta dello Sport

Il calciomercato ci ha più volte abituato a colpi di scena. Ciò che a tratti può apparire utopistico, potrebbe a sorpresa trasformarsi in realtà consci di come a volte i sogni, anche quelli più impossibili, possano realizzarsi. In casa Inter, il desiderio di fine mercato porta il nome di N'Golò Kantè, da tempo sotto la lente d'ingrandimento dei nerazzurri. 

Come riportato dalla Gazzetta dello Sport, il suo acquisto per quanto improbabile potrebbe ancora trovare riscontri reali e concreti a patto che alcune cessioni possano realizzarsi in tempi sostanzialmente brevi. Non a caso, i giorni passano e questo non gioca a favore del club di Viale della Liberazione. Il Chelsea di Frank Lampard considera il giocatore fondamentale e in base a queste premesse, anche lo stesso prezzo del cartellino si alzerebbe. 

Per quanto il nazionale francese sia ben disposto ad approdare in quel di Milano ritrovando l'allenatore che più lo ha valorizzato assieme a Ranieri al Leicester, il capitolo cessioni resta di primaria importanza. Infatti, solo nel caso in cui si dovesse realizzare una cessione cospicua da 50/60 milioni, i meneghini affonderebbero il colpo. Brozovic e Skriniar restano gli indiziati numeri uno, con lo slovacco conscio dell'interesse del Tottenham.

A regnare è sempre più l'incertezza: tutto può ancora accadere, soprattutto negli ultimi giorni di mercato.