Inzaghi l'allenatore giusto: i metodi e la differenza con Conte

Inzaghi sta lavorando per portare l'Inter, la sua Inter, ancora in vetta, così da raggiungere la tanto ambita seconda stella
20.07.2021 09:43 di Candido Baldini   vedi letture

Inzaghi sta lavorando per portare l'Inter, la sua Inter, ancora in vetta, così da raggiungere la tanto ambita seconda stella. Il Corriere dello Sport questa mattina ha dedicato un approfondimento al metodo di lavoro dell'allenatore, sottolineando come l'ex biancoceleste possa essere la scelta migliore per il post Conte. Il giovane tecnico è ambizioso di suo, ed è convinto che qualora non partisse nessuno oltre Hakimi potrebbe competere con il primo posto,.

E senza nascondersi, dichiarandolo apertamente. E questa è una prima differenza rispetto a Conte. Certo, l'obiettivo potrà essere raggiunto più facilmente qualora arrivassero una coppia di esterni di centrocampo e magari un vice Lukaku. L'intenzione poi è quella di arrivare alla vittoria attraverso un gioco diverso, meno conservativo ma volto a creare più occasioni.

Come accadeva insomma alla lazio, dove però aveva una rosa più ridotta, con meno alternative. Ora la squadra sta lavorando agli ordini del nuovo allenatore. Più pallone e meno lavoro fisico.Una figura maggiormente orientato al dialogo e alla gestione. L'ideale per proseguire il lavoro di Conte quindi, che ha lasciato un gruppo spremuto per due anni. Chiude così il quotidiano romano.