Inter, tempo di primi bilanci. Tante luci, ma qualche ombra pericolosa

L'avio dell'Inter in questa prima parte della stagione è caratterizzato da luci ed ombre. Tuttosport questa mattina le ha analizzate
27.09.2021 11:22 di Candido Baldini   vedi letture

La redazione di Tuttosport questa mattina ha analizzato l'avvio di stagione dell'Inter di Simone Inzaghi.

Tante sono le luci della squadra. La coppia Lautaro Dzeko interpreta la fase offensiva in maniera diversa rispetto a quando c'era Lukaku. Il bosniaco svolge il ruolo di regista offensivo, l'argentino invece attacca la profondità. L'intesa sta crescendo, ma i numeri sono più che confortanti. Già 9 le reti confezionate.

Chi è cresciuto ancora di più rispetto alla scorsa stagione è Barella. Più libero di inventare rispetto alla fase Conte (che lo imbrigliava molto di più), ha già sfornato ben 5 assist. Un upgrade nonostante la conquista da parte dell'ex Cagliari del titolo di miglior centrocampista del campionato. Molto bene anche le fasce. Un anno fa Hakimi era il leader del ruolo, mentre quest'anno i 4 (Dimarco, Perisic, Darmian e Dumfries) stanno esprimendo un livello totale molto alto.

Le ombre invece sono quelle note. Handanovic non è al top, e si è concesso qualche errore di troppo. Calhanoglu non si è mostrato finora all'altezza delle aspettative, nonostante un avvio molto buono. Poi c'è da sistemare la difesa. Troppi i gol subiti, probabilmente frutto dell'assetto molto offensivo della squadra. Conte nella passata stagione si era ritrovato ad affrontare un problema simile, e alla fine scelse di arretrare la squadra. Chissà se Inzaghi sceglierà di percorrere questa squadra o se proseguirà sul cammino già intrapreso.