Inter, quante certezze: dall'attacco alla difesa. Le basi per il futuro ci sono

L'inter, incerta a livello societario, scopre molte certezze sul piano squadra: dalla Lu-La al gioco. Il futuro può essere roseo.
09.05.2021 10:30 di Riccardo Cisilino   Vedi letture
Fonte: Repubblica

Un'Inter dominante quella che si è vista durante la stagione nonostante voci, possibili cessioni e difficoltà a livello finanziario di Suning. Mister Conte è stato bravo a mantenere unito il gruppo e a riuscire ad arrivare alla conquista del 19esimo Scudetto della storia nerazzurra dopo 11 anni di assenza (l'ultimo all'epoca del Triplete).

Su questo fa una riflessione Repubblica stamani, riportando come l'ultimo k.o. nerazzurro risalga al girone d'andata, proprio contro quella Sampdoria che ieri sera è stata demolita con un netto 5-1: "Le certezze l’Inter le ha in campo. Contro la Samp, schierata in due file all’ingresso in campo degli avversari in segno di omaggio, l’Inter ha dato sfoggio di solidità, pur presentandosi con una formazione rimaneggiata".

Il quotidiano poi aggiunge: "Il primo gol lo ha fatto Gagliardini, decimo giocatore in rosa ad aver fatto almeno tre gol in campionato. Poi doppietta di Sanchez (in mezzo, rete di Keita per la Samp), quindi Pinamonti e Lautaro su rigore". Sulla coppia, la Lu-La, poi una precisazione: "Lui e Lukaku, ieri in panchina, in stagione hanno segnato insieme 74 gol come Messi e Griezmann".

Elogio anche alla difesa: "Con appena 30 reti subite dai nerazzurri in Serie A, miglior difesa del campionato". In un momento d'incertezza societaria, i nerazzurri si riscoprono forti e compatti sul campo. Un livello di certezza da sfruttare per poter costruire qualcosa di solido e duraturo per il futuro. Le basi ci sono e non vanno sprecate.