Inter, Conte o Allegri? Cambiano le mosse di mercato per il futuro

Inter, il futuro di Antonio Conte è sempre più in bilico: con Allegri cambierebbero le mosse di mercato
04.08.2020 10:45 di Sabino Del Latte   Vedi letture
Fonte: Gazzetta dello Sport

Il polverone mediatico sollevatosi nei giorni successivi ad Atalanta-Inter rischia di destabilizzare l'ambiente a tutti gli effetti. Le parole di Antonio Conte sanno tanto di addio e di conseguenza, l'amministratore delegato Beppe Marotta si sarebbe cautelato contattando a tempo debito Massimiliano Allegri, ben contento di poter sedere eventualmente sulla panchina nerazzurra a partire dalla prossima stagione. 

L'Ansa uscita ieri pomeriggio, con tanto di dichiarazioni dello stesso Conte, hanno in parte tranquilizzato la tifoseria, in parte no. Infatti, a detta di molti, l'obiettivo sarebbe quello di potersi concentrare ancora meglio sull'Europa League, rinviando a data da destinarsi eventuali discussioni relative al futuro del tecnico salentino. 

Il mercato però procede spedito e l'ad Marotta dopo il colpo Hakimi, è riuscito a realizzare l'ennesimo capolavoro acquistando Alexis Sanchez a zero dal Manchester United. L'operazione, che si sarebbe dovuta concludere con il versamento dei 15 milioni previsti per il cartellino del cileno, ha visto invece il dirigente nerazzurro riuscire ad ottenere di più di quanto desiderato, con il Manchester United che al di là di tutto riesce comunque a liberarsi di un ingaggio pesante.La lista dei rinforzi è ancora lunga ma a questo punto tutto dipenderà dal futuro di Conte poichè in caso di addio, le mosse di mercato con presumibilmente Allegri in panchina, cambierebbero radicalmente. 

Infatti, se con l'attuale allenatore tutti gli sforzi per rinforzare il reparto avanzato si concentrerebbero su Edin Dzeko, con Allegri si punterebbe ad una soluzione low-cost quale quella di Mario Mandzukic, pupillo del tecnico livornese. 

Relativamente alla pista Ndombelè, se Conte sarebbe disposto a sacrificare Skriniar, non si potrebbe dire altrimenti di Allegri per il quale il centrale slovacco rappresenterebbe una vera e propria risorsa per la sua difesa a quattro. Insomma, in casa Inter il domani appare pieno di interrogativi: Conte o Allegri? Dal futuro allenatore dipenderanno, come logica conseguenza, le future mosse di mercato.