Il tifoso dell'Inter che ha scritto la Storia del Milan e la leggenda per il Real

Carlo Ancelotti non ha mai nascosto la sua passione d'infanzia per i colori nerazzurri ma la sua carriera è brillata altrove
15.09.2021 08:00 di Matteo Gardelli   vedi letture
Fonte: Corriere dello Sport

Da piccolo tifava Inter. Poi ha scritto la Storia del Milan conquistando due Champions League. Infine si è consegnato alla leggenda del Real Madrid conquistando la mitologica Decima in finale contro l'Atletico. 

La carriera di Carlo Ancelotti è, già da ora, adattabile a un meraviglioso romanzo di Sport. "Da bambino ero interista - ha confermato durante la conferenza stampa di ieri (martedì 14 settembre, ndr) -, ma ho cambiato fede per varie ragioni. Avevo fatto anche un provino per l'Inter, poi sono andato alla Roma. Nei derby con il Milan, sia da giocatore che da allenatore, è sempre stato un avversario che ho rispettato profondamente". E un avversario a cui, alla guida del Diavolo, ha regalato più di un dispiacere. Con il Milan ha infatti conquistato due Coppe dei Campioni: la prima nella finale di Manchester contro la Juventus, la seconda ad Atene contro il Liverpool.

Questa sera (mercoledì) guiderà il Real Madrid contro la 'sua vecchia' Inter nell'esordio dei gironi della massima competizione europea. Proprio con le merengues, Ancelotti si è già consegnato alla leggenda. Ha infatti vinto per i blancos la mitologica Decima. E lo ha fatto contro il migliore degli avversari possibili: l'Atletico Madrid (4-1) di Diego Pablo Simeone. "È nel cuore dei madridisti" conferma il Corriere dello Sport in edicola oggi. Ancelotti può diventare, ora, l'unico allenatore europeo a trionfare nei cinque campionati più importanti d'Europa: Italia, Inghilterra, Spagna, Germania e Francia. "In caso di vittoria della Champions - aggiunge il quotidiano sportivo -, può allo stesso tempo essere il primo a vincere per quattro volte la coppa".