Conte, tre i motivi che spiegano la situazione attuale

Conte sembra aver perso di mano la squadra che un anno fa aveva chiuso la stagione al secondo posto, con la migliore difesa, il secondo miglior attacco
27.11.2020 09:51 di Candido Baldini   Vedi letture

Conte sembra aver perso di mano la squadra che un anno fa aveva chiuso la stagione al secondo posto, con la migliore difesa, il secondo miglior attacco ed un'Europa League persa solo in finale. La Gazzetta dello sport ha approfondito il tema, e ha evidenziato tre elementi che spiegherebbero il crollo di questa stagione. In primis il fatto che la squadra nella stagione passata è stata letteralmente spremuta, e ora si fatica a ritrovare le energie.

Secondo la rosea quindi non ci sarebbe una volontà dei giocatori di remare contro il tecnico, ma semplicemente una carenza di energie fisiche che rendono impraticabile il gioco di Conte. Poi il mercato non gli ha dato tutto quello che sarebbe servito per rendere compiuto il suo 3-5-2, ed in particolare mancano un centrocampista difensivo ed un esterno a sinistra.

Il Covid in questo senso ha impedito alla società di muoversi con libertà sul mercato. Infine la scarsa flessibilità sul modulo sembra essere l'ultimo motivo che spiega questa fase negativa. Conte non cambia modulo da 4 anni, l'ultima volta è stata con il Chelsea, dove ha usato la difesa a 4 per un mese e mezzo. Ora però almeno su questo potrebbe esserci un cambio di rotta, visto che un diverso assetto tattico potrebbe aiutare la squadra a esprimersi in maniera più convincente e magari a ritrovare i risultati.