Che Maravilla: per Sanchez numeri da capogiro, ma sarà lui il sacrificato?

L'Inter vince grazie anche ad una prova straordinaria di Alexis Sanchez. Sicuri che sia lui l'uomo da sacrificare in vista del mercato? Si riflette.
09.05.2021 10:15 di Riccardo Cisilino   Vedi letture
Fonte: Gazzetta dello Sport

L'Inter, con la netta vittoria di ieri sera, ha infilato la 14esima vittoria consecutiva tra le mura amiche del Meazza. Numeri straordinari. Alla festa si è aggiunto pure El Nino Maravilla con una prestazione magistrale incorniciata da due reti, una meglio dell'altra. Il cileno, nonostante ciò, non è ancora certo del suo futuro visto che la dirigenza sta valutando alcuni tagli alla rosa in vista della prossima stagione in nome dell'austerity. 

In quest'ottica s'inseriscono le odierne parole della Gazzetta dello Sport che s'interroga sul futuro del numero 7,  indicando ai nerazzurri di rifletterci a fondo prima di decidere: "Ha giocato la sua ventunesima gara in Serie A da titolare nell’Inter, 21 partite in cui ha preso parte a 20 gol, perché 9 li ha realizzati e 11 li ha propiziati con gli assist. Cifre che fanno abbastanza meditare".

L'interrogativo quindi è d'obbligo per la rosea: "Sicuri che sia il cileno l’uomo da sacrificare sull’altare del bilancio?" Un quesito molto ponderato, che rispecchia la realtà. Il cileno si è sempre dimostrato utile alla causa ogniqualvolta che è stato chiamato in causa. Bisognerà riflettere attentamente. Nel mentre Alexis ha lanciato un chiaro messaggio: "Io ci sono!".