Caos sui contratti in scadenza a giugno. La FIGC ancora non si pronuncia

(GdS) Come comportarsi con i contratti in scadenza a giugno? La Federazione ancora non preso una decisione, e il tempo stringe.
24.05.2020 10:30 di Antonio Russo   Vedi letture
Fonte: La Gazzetta dello Sport

La situazione sembra pian piano tornare alla normalità anche nel mondo del calcio, con i campionati nazionali pronti a ripartire un po' ovunque in Europa. Se ormai sembra assodato il ritorno in campo, resta ancora da capire cosa succederà con i contratti in scadenza il prossimo giugno: sono molti infatti i giocatori che ad inizio estate potrebbero svincolarsi o fare ritorno nei club che detengono i rispettivi cartellini.

La FIFA ha dato mandato alle singole Federazioni di gestire il problema, ma al momento nulla è stato ancora deciso. Il rischio è che il campionato venga alterato nei suoi equilibri, con club costretti a salutare in anticipo giocatori importanti e quindi costretti a concludere la stagione con una rosa ridotta rispetto a settembre.

Probabilmente il tema verrà affrontato quando ci sarà una data certa per la ripartenza ma il tempo stringe: club e giocatori hanno il diritto di sapere come muoversi per arginare il problema.