Rapid Inter, la marcia di avvicinamento dei nerazzurri (CdS)

Rapid Inter, giovedì esordio in EL

La Champions ormai è un lontano ricordo che profuma di rammarico, ora è tempo di Europa League, è tempo di Rapid Inter. Questa sfida sarà una tappa fondamentale della stagione nerazzurra: passare il turno e andare, quindi, agli ottavi di questa competizione sarebbe una grande cosa. Una cosa sbagliatissima sarebbe prenderla sotto gamba, come molto spesso accade.

Ieri alla Pinetina, secondo quanto riportato dall’edizione odierna del Corriere dello Sport, ad allenarsi c’erano Borja Valero e Keita, oltre a qualche altro calciatore. L’obiettivo dei due è essere abili e arruolabili per la sfida di giovedì contro gli austriaci. Il centrocampista spagnolo sarà sicuramente della partita. Discorso a parte merità il senegalese.

Keita Balde è già entrato nel giro dei convocati nella partita di sabato sera contro il Parma. In quell’occasione però non è andato nemmeno in panchina, difficile quindi ipotizzare un suo impiego dal primo minuto giovedì, così come è difficile ipotizzare che vada in panchina. Le sue condizioni sono in costante miglioramento, ma la condizione deve essere ritrovata.

Cosa aspetta l’Inter

Rapid Inter sarà una partita particolare e piena di fascino, come lo sono tutte le partite di Europa League. Gli austriaci, al momento, si trovano all’ottavo posto della Bundesliga austriaca con 20 punti conquistati. I cugini dell’Austria Vienna, per dire, si trovano invece al quinto posto con ben sette punti di vantaggio.

Cià che fa impressione però sono i punti di distacco che il Rapid ha dall’ultima in classifica: solo nove punti. Si tratta quindi di una squadra che in questa stagione sta faticando molto, nonostante lo splendido percorso il Europa League che giovedì la porterà alla doppia sfida con l’Inter.

Inter, il calciatore prova a riconquistare i tifosi: primo passo fatto (GdS)

Mercato Inter, l’erede di Ivan Perisic è già stato scelto: il nome