Pagelle Inter Eintracht, ecatombe nerazzurra, si salva solo lui

PAGELLE INTER EINTRACHT- É giunto pochi istanti fa il triplice fischio finale della gara tra Inter ed Eintracht di Francoforte. Il match si è concluso con il risultato di 0-1. Grazie alla rete messa a segno da Jovic al quinto minuto del primo tempo.

Questo risultato condanna i nerazzurri, che vengono così eliminati agli ottavi di finale dell’Europa League. Brutta prestazione degli uomini di Spalletti, che pur se in formazione ampiamente rimaneggiata, hanno molto deluso, sotto tutti i punti di vista.

Pagelle Inter Eintracht, non si salva praticamente nessuno ad eccezione di Handanovic

Handanovic 7: Con i suoi interventi, impedisce che la prima frazione di gioco finisca in goleada. Non riesce a mettere una pezza all’errore macroscopico di De Vrij. Svariati interventi anche nella ripresa. Non si arrende mai.

Cedric 6: Spalletti lo schiera a sorpresa a sinistra, salvo poi riportarlo sulla sua corsia preferita alla mezz’ora. Perennemente in progressione offensiva, dimostra una condizione atletica lontana anni luce da quella dei suoi compagni (dal 61esimo Ranocchia 6: Si piazza dietro e tiene, salvo riversarsi in avanti nei minuti finali).

Skriniar 6: Qualche incertezza di troppo nella prima mezz’ora, ma nel complesso tiene nel duello fisico con Haller. Spostato a metà campo nella ripresa, lotta fino alla fine.

De Vrij 4: Errore imperdonabile il suo, che agli albori del match regala il vantaggio agli avversari, compromettendo di fatto la qualificazione della sua squadra.

D’Ambrosio 4,5: Completamente in bambola nella prima mezz’ora, lascia praterie a Kostic che crea parecchi pericoli. In fase di costruzione sbaglia tutto il possibile. Si riprende leggermente dopo il passaggio alla difesa a tre. Ma la sua prova resta ampiamente insufficiente.

Valero 5,5: La sua esperienza non può bastare in gare come queste. Gli avversari gli saltano in testa ad ogni pallone toccato e lui non riceve alcun sostegno dai compagni di squadra(dal 72esimo Esposito s.v.).

Vecino 5: Sempre più lontano parente del buon giocatore ammirato a Firenze, terribilmente falloso e mai incisivo quando si tratta di tessere trame di gioco.

Candreva 4,5: L’ex Lazio pare essere entrato in un vortice senza fine. Un’errore dietro l’altro, non gli riesce mai di fare la scelta giusta.

Politano 5,5: Non riesce ad incidere come in altre occasioni, nei duelli fisici contro i ruvidi tedeschi, esce spesso sconfitto. Atleticamente resta comunque tra i migliori. Esce stremato (dall’ 80esimo Merola s.v.)

Perisic 4,5: Prestazione a dir poco disastrosa, da parte del croato, che non riesce mai ad incidere. Non è certo con prestazioni ed atteggiamenti simili che si dimostra di essere leader.

Keita 5,5: Il ritmo partita non c’è e si vede. Adattato a ruolo di prima punta se la cava discretamente spalle alla porta. Spreca nel primo tempo una ghiotta occasione che avrebbe potuto riaprire la gara.

Spalletti 4,5: Ad i suoi giocatori tremano le gambe sin dal fischio d’inizio. Subito il goal non c’è stata la minima reazione. Squadra piatta, senza idee di gioco e senza mordente. Di questo passo non si arriverà certo lontano.

Inter Eintracht, 0-1 finale: addio Europa League. Jovic decisivo, male i nerazzurri

Inter Eintracht, Spalletti: “Sono mancati molti aspetti. Volevamo sfruttare gli…”