Pagelle Inter Benevento: Spalletti contento? Forse per un motivo…

Pagelle Inter Benevento: atmosfera surreale e molti esordi

Pagelle Inter Benevento: strana atmosfera al Meazza. La prima squadra italiana nella top ten del tifo a livello europeo, esordisce senza pubblico. La concentrazione e l’impegno non possono però essere di basso livello. Anzi, Spalletti schiera Icardi e Martinez in attacco con Brozovic a gestire le trame di gioco. Esordio stagionale per Ranocchia e Padelli e nuova occasione per mettersi in mostra per Dalbert.

Pagelle Inter Benevento

Padelli 6: sull’uno a zero risponde subito al tentativo del Benevento facendosi trovare ben piazzato. Il gol su punizione  però è un errore di piazzamento della barriera.

Vrsaljko 6: non convince come invece fa di solito. Prestazione senza sbavature ma nemmeno grandi acuti. Sufficienza per il risultato di squadra.

Rabocchia 6: esordio stagionale con buoni interventi come marcatore. Anche lui sopra il livello dell’avversario.

Skriniar 6,5: non fa passare nessuno. Giudizio semplice ma che rende l’idea.

Dalbert 6,5: corre come sa fare lui. Se ha spazio è difficile stargli dietro. Sul gol si vedono proprio queste caratteristiche. Con un gran sinistro realizza su suggerimento di Perisic mettendo la sfera all’incrocio dei pali.

Candreva 6: inizia bene procurandosi un rigore seppur generoso. Sigilla il due a zero con un bel diagonale, ma in generale dimostra di essere ampiamente dentro la gara e pronto contro il livello del Benevento.

Gagliardini 6: potrebbe essere più coraggioso e preciso visto che l’avversario lo permette. Sbaglia però alcune letture soprattutto in fase difensiva lasciando spazi che contro squadre più attrezzate possono rivelarsi fatali.

Brozovic 6,5: per la quantità e la qualità che mostra ormai con costanza da molte gare, si conferma top player. L’avversario non sembra intaccare la sua concentrazione: spinge e gestisce il pallone sempre ad alti livelli.

Perisic 6: vince qualche duello andando verso il fondo con il pallone e spinge in porta Dalbert con un pregevole suggerimento. Assist anche su Martinez.  Nel secondo tempo torna a essere monocorde senza incidere.

Martinez 6,5: da trequartista non rende soprattutto nell’economia di gioco di Spalletti che lì preferisce avere un incursore piuttosto che un giocatore di classe. Da centravanti mostra le sue caratteristiche migliori come attaccante moderno che crea gioco e sa segnare.

Icardi 6: polemiche o meno, lui il suo lavoro lo fa sempre segnando. Poco assistito viene a giocare molti palloni a centrocampo e spalle alla porta.

Spalletti 6,5: formazione adatta sia all’avversario che in considerazione del Sassuolo, prossimo avversario in campionato. Contento per Dalbert, forse meno per i gol subiti che sono frutto di sufficienza e poca attenzione. Valero, Joao Mario e Politano entrano in campo ma senza incidere in maniera evidente. La gara in ogni caso era finita da un pezzo.

Inter Benevento | Formazioni ufficiali, Spalletti sorprende tutti, attacco inedito

Lautaro Martinez: crescita continua e i numeri sono strepitosi