Live, Inter: la conferenza di Luciano Spalletti in vista del Parma

Indice dei contenuti

Spalletti prima di Inter Parma

Luciano Spalletti, alle ore 14.00 risponderà alle domande dei giornalisti al “Centro Sportivo Suning “di Appiano Gentile. Si introdurrà il match contro il Parma, in programma domani alle ore 15.00. Poi il tour de force dopo l’esordio in Champions contro il Tottenham.

Icardi e gruppo

Il gruppo è ok e non c’è niente di nuovo. Le problematiche sono vecchie quindi nulla di nuovo. Per quanto riguarda la formazione sono da valutare tante cose, soprattutto i dati dell’ allenamento e devo considerare le partite ravvicinate.

CHAMPIONS E VAR

Mah, per quanto riguarda il Var e sono d’accordo al 100%. Lo vedo bene anche in Europa e in futuro ne faranno uso ma c’è da lavorare. Per quanto riguarda noi, ci sono grandi arbitri che hanno raggiunto il limite di età e verranno lasciati fuori. Essendo episodi veloci però ci vuole esperienza e competenza.

TOUR DE FORCE SIETE PRONTI?

Questa è una tappa del percorso che abbiamo preparato la scorsa stagione. Dobbiamo farci trovare pronti perche l’abbiamo voluto noi. La rosa è completa e si posso organizzare bene le partite ravvicinate. Poi vanno fatte delle valutazioni ma da un punto di vista nostro ci saranno carichi che vanno diluiti.

BOLOGNA COME VITTORIA DELLA PAZIENZA: COSA NON FARE

Allora mi aspetto  che, avendo un numero di calciatori importante,  siano tutti pronti a dare il contributo giusto senza dover attendere. Si deve evitare di farsi limitare dal timore della novità. Bisogna essere convinti che abbiamo qualità

PENSIERO SUL PARMA, POSSESSO PALLA IN AUMENTO

Il Parma giocherà con entusiasmo perché è un club che ha vissuto momenti gloriosi. Conosce le partite difficili ed ha allestito una squadra tantissimi calciatori che hanno giocato in categoria ma ci sono elementi d’esperienza, tipo Inglese o Bruno Alves che compensano tutto. Ci sono elementi buoni. Alves è eccezionale e sa trasmettere qualità e tranquillità, è forte nei giochi aerei. Gervinho ha strappi pericolosi. Giocheranno con la squadra raccolta per uscire a tutta velocità. Dobbiamo essere bravi a gestire la partita e a non perdere palla.

Sul possesso dobbiamo prendere dei vantaggi perchè fa perdere gli equilibri.

TOTTI ED IL SUO LIBRO

Gli farò una sorpresa ma sicuramente lo leggerò. Ho allenato grandi campioni e leggerò anche il suo. Le scelte di chi invitare le fa lui però.

NAINGGOLAN FONDAMENTALE

Nainggolan è forte, da Inter ma anche altri sono forti altrimenti non potrebbero giocare qui. Voi siete colpiti da quelli che fanno gol, lui è uno di questi ma ci sono anche altri numeri a caratterizzare una partita. Può fare meglio ancora.

TEMPI DI RECUPERO  POSIZIONE LAUTARO

E’ in via di guarigione ma bisogna valutarlo attentamente dopo ogni allenamento. Bisogna vedere ancora. Per il Tottenham non siamo in grado di dare garanzie ma personalmente la vedo dura. Non possono giocare insieme tutti e 22 quindi bisogna analizzare e mettere in campo equilibrio.  Io faccio le formazioni scegliendo non bocciando. Gagliardini rimane fuori per delle scelte fatte e dei 22 sono 6 quelli che potevamo prendere. Dalbert, J.Mario, Vecino, Gagliardini e Nainggolan tra questi bisognava sceglierne 3. Gagliardini è un gran calciatore e mi è dispiaciuto tenerlo fuori. DOmani gioca titolare.

JOAO MARIO TROVA SPAZIO?

Si, certo troverà spazio come tutti. Può essere scelto.

ANCORA INFORTUNI NE AVREBBE PREFERITO IN MENO?

Non sono molti gli infortuni ma il problema è stata il fatto di dover intraprendere una preparazione non omogenea per tutti visto il Mondiale. Abbiamo lasciato dei punti e non possiamo permettercelo

PENSIERO SULLA CHAMPIONS

Il Parma sarà fondamentale per arrivare bene al Parma. I tre punti ci porterebbero convinzione in vista del Tottenham. Bisogna subito imboccare il percorso giusto per essere forti. Bisogna preparare  e fare scelte importanti.

FINE CONFERENZA

 

 

 

Inter: i convocati di Luciano Spalletti: una novità

GdS, il fisco si abbatte su Luka Modric: stangata in arrivo