L’Inter tentenna, la Roma si fionda su Conte

INTER CONTE – Conte già certo di sedere sulla panchina dell’Inter, si leggeva da più parti non più tardi 48 ore fa. Ma le indiscrezioni di mercato (quasi tutte) sono rapide a sfiorire, e allora…altro giro altra corsa.
Il sito del quotidiano romano Il Tempo riporta da poco la notizia che l’ex CT della nazionale e la Roma di Pallotta avrebbero già avviato i primi contatti. Dopo la fine dell’era Di Francesco e il passaggio obbligato ma temporaneo di Ranieri, la società giallorossa si trova a dover mettere le basi di una nuova ricostruzione tecnica.

Il profilo di Conte è quello preferito dal presidente Pallotta per rilanciare la Roma dopo un anno più che difficile e per questo un dirigente giallorosso (non Baldini) ha effettuato un approccio preliminare. Con l’allenatore, negli scorsi giorni, ci sarebbe stato in gran segreto un faccia a faccia in Toscana, al momento non confermato dalle parti.

Inter, Conte nel mirino di molti

Sarri, Gasperini, Giampaolo sono gli altri nomi nell’agenda della dirigenza giallorossa ma al momento Pallotta sembrerebbe deciso a sparare decisamente alto. La Roma sa perfettamente che con Conte in panchina sarebbe necessario alzare l’asticella gli obbiettivi della prossima stagione, mettendo insieme un gruppo potenzialmente capace di insidiare il dominio bianconero delle ultime stagioni. Anche le richieste di ingaggio di Conte porrebbero non essere un problema. “Si pensa infatti di poter trovare una quadra… con la qualificazione alla Champions che aiuterebbe l’operazione sia da un punto di vista economico (70 milioni i ricavi di questa stagione dalla competizione) che tecnico.”

Anche a Roma, come del resto a Milano, l’handicap di Conte potrebbe essere rappresentato dai suoi trascorsi bianconeri che porrebbero causare problemi con la tifoseria. Dopo i primi contatti che tutti danno per già avvenuti grazie agli ottimi rapporti con Marotta, l’Inter e Conte sembrano aver preso un momento di riflessione. Probabile che la richiesta di oltre 11 milioni di ingaggio per tre anni abbia raffreddato per il momento gli entusiasmi in Corso Vittorio Emanuele. E d’altro canto sarebbe un errore dimenticare che anche la Juventus potrebbe reinserirsi di prepotenza nel lotto delle pretendenti. Il futuro di Allegri è tutto da disegnare e Andrea Agnelli non ha mai fatto mistero di considerare Conte il primo nome da contattare in caso di sostituzione sulla panchina più vincente d’Italia.
Fonte Il Tempo.it

A Frosinone per vincere, la lista dei convocati

Il rinforzo a centrocampo può arrivare, la strada è spianata