Karamoh, scontro totale con il Bordeaux: può tornare all’Inter

Inter News: Karamoh Bordeaux ancora alta tensione

(Inter Karamoh Bordeaux) Yann Karamoh sta vivendo un momento particolarmente delicato a Bordeaux. Dopo essere stato sospeso ieri per motivi disciplinari, oggi si sono avute notizie sulle motivazioni di una sanzione così severa e sulle possibili ripercussioni.
FCInter1908.it riporta che lo scontro con la società sarebbe esploso dopo la sconfitta subita ad opera dello Strasburgo per 3 a 2 in Coppa di Lega. Ala termine della partita il tecnico girondino ha avuto parole forti per la brutta prestazione dei suoi. Karamoh si è sentito direttamente chiamato in causa e da lì è iniziato uno scontro proseguito ieri, con una brutta reazione del ragazzo. A fronte di ciò la decisone di escludere Karamoh dalla rosa dei convocatì per la prossima gara di Ligue 1 contro il Marsiglia. Ieri in tarda serata del Bordeaux la decisione di sospendere Karamoh. A quanto sembra, nel corso di un incontro con la dirigenza girondina il giocatore avrebbe confessato di sentirsi sempre un giocatore dell’Inter.

Bordeaux, niente riscatto, Karamoh torna a Milano?

Secondo la Gazzetta dello Sport, “come se non bastasse, il giocatore ha saltato l’allenamento, preferendo andarsene a far spese a Parigi. E mentre il Bordeaux in tarda giornata veniva battuto dal Marsiglia (1-0), in una gara cruciale per la rincorsa ai posti europei, Karamoh si metteva in mostra su Instagram in un negozio sugli Elisi prima di raggiungere la famiglia in periferia di Parigi.”

Entrambe le fonti confermano che i dirigenti francesi stiano maturando la convinzione di non riscattare il ragazzo. Secondo la Gazzetta ”il prestito di Yann Karamoh in Gironda sembra già agli sgoccioli. E non perché non se ne apprezzino le prestazioni, ma per motivi disciplinari.”. In tal caso Karamoh rientrerebbe all’Inter, primo possibile acquisto per la prossima stagione.
Fonti FCInter1908, Gazzetta.it

Inter: 9 anni 20 terzini, la sindrome di Maicon

Marotta pronto a rovesciare tutto: addii e new entry clamorosi in società