Juventus – Inter, il tabellino

Ecco il tabellino di Juventus – Inter. Al gol di Tevez, risponde Mauro Icardi nel secondo tempo: finisce 1-1. E c’è l’esordio di Podolski in maglia nerazzurra.

TORINO – Le emozioni di una partita che sa accendersi. L’esordio di Lukas Podolski. L’orgoglio di reagire. E, soprattutto, il gol di Mauro Icardi, ormai abituato a gonfiare la rete quando vede la Juventus. È una partita che vive di fiammate, di polaroid che non fanno in tempo a mettersi a fuoco che ce n’è un’altra da scattare, da vivere. Finisce 1-1 allo Juventus Stadium, ma lo spettacolo va ben al di là del pareggio.

La Juventus parte forte e già al primo minuto arriva alla conclusione con Llorente servito da Tevez. Il suo sinistro termina a lato. L’Inter reagisce e lo fa con Guarin che prova la conclusione da oltre 30 metri. Il destro del Guaro esce alla sinistra di Buffon. È una partita intensa, fin da subito.

E la Juventus passa in vantaggio al 5′ con Tevez, servito da Vidal, bravo a portarsi avanti il pallone con il tacco ed a servire l’argentino. L’Inter arretra e i padroni di casa aumentano il ritmo vanno vicini al 2-0 ancora con Vidal. Il suo tiro viene smorzato da D’Ambrosio e deviato in angolo da Handanovic.

Al 27′ l’Inter riparte forte. Kovacic corre ed è 2 contro 2, ma il croato, dopo aver corso e portato avanti il contropiede, non trova il passaggio per Icardi. La Juventus preme ancora. E con Pogba è a un passo dal raddoppio al 35′: il centrocampista francese con un elastico si libera della marcatura e va alla conclusione, respinta in sicurezza da Handanovic.

La ripresa si apre con l’esordio di Podolski (minuto 53) e con l’Inter che alza il baricentro. D’Ambrosio in fascia trova più volte lo spazio per l’inserimento e su uno di questi mette il pallone in mezzo per Hernanes che di testa mette alto. Al 64′, poi, il lampo nerazzurro: Guarin taglia il campo in verticale con un pallone d’oro, Icardi non si fa pregare, arriva sul pallone, calcia e trafigge Buffon.

Ecco, da quel momento comincia un’altra partita. Un match in cui l’Inter prende fiducia ancora di più e, dopo un profondo sospiro di sollievo su una punizione di Pirlo respinta da Handanovic (69′) e un’occasione di Pogba di testa (76′), i nerazzurri hanno diverse occasioni: Podolski recupera un bel pallone sulla sinistra e scappa in fascia, il suo sinistro per Icardi è perfetto, ma l’attaccante argentino in spaccata non riesce a trovare la porta per questione di centimetri.

Un giro di orologio più tardi, Guarin da fuori. È un’Inter che cresce. E in contropiede, ancora, ha la palla per il 2-1, ma ancora Icardi tenta il tiro a giro che non trova la porta. Al 86′ fallo di Kovacic su Lichtsteiner, Banti estrae il cartellino rosso e lascia l’Inter in inferiorità numerica. L’ultima emozione è ancora interista quando al 91′ Buffon è costretto a uscire quasi a centrocampo per interrompere la corsa di Podolski lanciato verso la porta.

JUVENTUS-INTER 1-1 Marcatori: Tevez (5′), Icardi (19′ st)

INTER: 1 Handanovic; 14 Campagnaro, 23 Ranocchia, 5 Juan Jesus, 33 D’Ambrosio; 13 Guarin, 18 Medel, 17 Kuzmanovic (8′ st Podolski); 10 Kovacic, 88 Hernanes (40′ st Osvaldo); 9 Icardi (44′ st M’Vila). A disposizione: 30 Carrizo, 6 Andreolli, 15 Vidic, 20 Obi, 22 Dodò, 28 Puscas, 44 Krhin, 54 Donkor, 90 M’Vila, 97 Bonazzoli. Allenatore: Roberto Mancini.

JUVENTUS: 1 Buffon; 26 Lichtsteiner, 19 Bonucci, 3 Chiellini, 33 Evra; 8 Marchisio, 21 Pirlo, 6 Pogba; 23 Vidal (33′ st Pereyra); 10 Tevez, 14 Llorente (18′ st Morata). A disposizione: 30 Storari, 34 Rubinho, 4 Caceres, 5 Ogbonna, 7 Pepe, 11 Coman, 12 Giovinco, 20 Padoin, 38 Mattiello, 39 Marrone. Allenatore: Massimiliano Allegri.

Ammoniti: Icardi (21′ st), Ranocchia (23′ st), Morata (26′ st), Juan Jesus (35′ st), Bonucci (36′ st), Medel (39′ st)

Espulsi: Kovacic (42′ st)   Recupero: 0′ – 3′

Arbitro: Banti Assistenti: Nicoletti, Dobosz
IV uomo: Bianchi
Assistenti addizionali: Rizzoli, Gervasoni

Juventus – Inter, le formazioni

Juventus – Inter, le pagelle